Inserisci Menù

martedì 12 maggio 2015

Intolleranze Alimentari e Alimentazione Consapevole



Giovedi 14 maggio alle ore 19,00 parlerò di "intolleranze alimentari e infiammazione da cibo" al Vomero in via Annella di Massimo 22 in prossimità di Piazza degli Artisti c/o Urban Room RARO nell’ambito del III seminario "consapevolezza in pillole" sull’Alimentazione Consapevole organizzato dall’organizzazione no profit Spazio Consapevolezza.
Il titolo del seminario “Alimentazione Consapevole” deriva dal termine più scientificamente usato A.N.I.C. acronimo di “Alimentazione Naturale Integrale Consapevole”, ossia essere coscienti in ogni momento, di cosa mi sto mettendo in bocca e conoscerne gli effetti sul mio essere.
Divento cioè consapevole delle mie scelte alimentari: se scelgo un alimento non salutare è perché ho valutato che il piacere che mi dà è superiore al danno che provoca.


Nelle nostre vite, così estremamente indaffarate, non ci rimane molto tempo per noi stessi. Nemmeno il tempo per pensare a come nutrire il nostro corpo in modo corretto, per mantenerlo sano da un punto di vista psicofisico. Non c’è neanche la consapevolezza di quanto il cibo possa influire sulla nostra salute e il nostro umore. Ingoiamo tutto quello che ci propongono, perché siamo troppo pigri o annoiati per scegliere un’alimentazione veramente nostra. Anzi abbiamo mutuato da questa continua pressione l’idea che sia normale nutrirci in questo modo. Crediamo di essere noi a scegliere, e invece tante delle nostre scelte sono inconsapevoli e automatiche, frutto dei condizionamenti appresi dalla nostra cultura.
Allora che fare? Bisogna diventare di nuovo critici, riguadagnare il controllo di noi stessi e cominciare a mangiare con consapevolezza. Questo significa mangiare o bere essendo consapevoli di ogni morso e di ogni sorso, consentendo a noi stessi di apprezzare pienamente il profondo vissuto sensoriale del mangiare e di porre maggiore attenzione a quello che ci mettiamo nel piatto.
La “cattiva alimentazione” ha portato negli ultimi anni l’aumento dell’insorgenza di numerose intolleranze alimentari.
Ne è colpito, infatti, circa il 2-4% della popolazione generale, con maggiore incidenza nella età pediatrica dove è interessato il 6-8% dei lattanti e il 3-5% dei bambini fino agli 8 anni circa.
Il termine "intolleranza alimentare", che indica perdita di tolleranza del cibo, in realtà è usato in modo improprio e senza scientificità da molti anni per indicare il fenomeno oggi definito come infiammazione da cibo.
Inoltre, c’è molta confusione, anche tra gli esperti, tra le terminologie adeguate. Ad esempio, molti usano genericamente il termine “intolleranza al lattosio” per indicare sia la vera intolleranza biochimica al lattosio sia la "reazione immunologica alle proteine del latte" , ossia un’infiammazione causata da altre componenti del latte. Si tratta invece di due “infiammazioni” molto diverse e con differenti effetti sull'organismo.
Confusione simile avviene anche tra celiachia e sensibilità al glutine (Gluten sensitivity), che è una reale intolleranza (o infiammazione) al glutine ma non di tipo celiaco, che sta diventando sempre più frequente nella popolazione generale.
La reazione infiammatoria dovuta al cibo ha caratteristiche molto diverse dalle allergie, soprattutto per il modo in cui si viene a creare e per i tempi necessari alla comparsa dei sintomi.
Già dal 2003 uno dei massimi esperti mondiali di allergia alimentare spiegò la differenza tra le intolleranze alimentari (oggi correttamente definite infiammazione da cibo) e le allergie alimentari immediate. Si tratta di due fenomeni diversi, che rendono conto di alcune difficoltà nella diagnosi dei fenomeni infiammatori alimentari, ma che interagiscono intensamente, contribuendo entrambi ad aumentare il livello di infiammazione dell'organismo e a stimolare le manifestazioni allergiche e una serie di patologie croniche correlate con la produzione di BAFF e di PAF.

Di questo ed altro ancora parlerò, insieme ad altri professionisti, nel mio incontro, aperto al pubblico gratuitamente, giovedi 14 maggio alle ore 19.00 presso Urban Room RARO in via Annella di Massimo 22 in prossimità di Piazza degli Artisti – Napoli.

Dott. Davide Bianchini

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.
Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su info@dietabianchini.com  o al 3496188000.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima