Inserisci Menù

lunedì 27 aprile 2015

Contro l’obesità infantile più sonno e meno TV

Per i bambini in età prescolare, dormire poco e avere un televisore in camera da letto quasi sempre acceso, aumentano la probabilità di sovrappeso e obesità infantile.

Questo è quanto risulta da uno studio condotto in Olanda che ha coinvolto una coorte di 759 bambini che facevano parte del centro specializzato di Groningen (Groningen expert center for kids with obesity - GECKO). Nello studio venivano considerati: peso e altezza (misurati all’arruolamento), tempo totale trascorso davanti alla TV, numero di televisori in casa, un televisore in camera da letto, durata del sonno e il tempo di giochi all'aperto (auto-riferiti dai genitori in un questionario). Si è così, in sostanza, evidenziato che una TV in camera da letto o più televisori in casa, erano associati a un tempo superiore trascorso dai bambini davanti allo schermo, a una diminuzione della durata del sonno e a un aumento del valore di BMI (effetto indiretto). In pratica, l’ennesima conferma dell’associazione pericolosa tra sovrappeso/obesità e sedentarietà.


giovedì 23 aprile 2015

Expo 2015: quali cibi provare e il passaparola



Il 1 maggio partirà ufficialmente l'Expo di Milano, il più grande evento mondiale sulla nutrizione.
Ci saranno padiglioni e alimenti di tutte le nazioni ma, quali sono i cibi che verranno assaggiati più di tutti? E' quanto si è chiesto in un sondaggio svolto su quasi 9000 italiani. I cibi che avranno più fortuna ad Expo saranno quelli che verranno diffusi attraverso il passaparola: assaggiati prima e consigliati poi. È questo quel che emerge dal sondaggio recentemente effettuato da trnd, la community di marketing collaborativo più grande d’Europa, su quasi 9.000 italiani concentrati nella fascia 25 – 50 anni. Ma vediamo i dati nel dettaglio.

Foto: Unsplash




martedì 21 aprile 2015

Melograno e sindrome metabolica


Il melograno (o melagrana) è un frutto dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Secondo alcune ricerche scientifiche internazionali, il succo di melograno migliora il nostro sistema immunitario, mantiene la nostra pelle sana, migliora la capacità del corpo di ridurre il colesterolo cattivo “LDL” e distruggere i radicali liberi nel sistema vascolare, previene l’infarto ed è particolarmente indicato per la sindrome metabolica.
Il melograno, infatti, aiuta il corpo a regolare i livelli di zucchero, migliora la sensibilità all’insulina, riduce l’infiammazione, e altre questioni legate alla sindrome metabolica, che è una delle principali cause di obesità e spesso un precursore del diabete.

Foto: Unsplash




lunedì 20 aprile 2015

Iperfagia: cos'è e come si cura


L’iperfagia è un disturbo del comportamento alimentare simile alla bulimia che prevede l’assunzione eccessiva di alimenti, una voglia di cibo compulsiva e incontrollata che spinge a mangiare molto più del necessario a tavola e a concedersi un po' troppo spesso spuntini maxi fuori programma, pur non avendo fame, le cui cause vanno rintracciate in dei disagi psicologici, che possono anche essere di natura inconscia, alterazioni metaboliche, stati d’ansia, ipoglicemia. 




giovedì 16 aprile 2015

Crownhealth FORCE


CrownHealth FORCE è un integratore alimentare di nuova generazione, a base di estratto di cetriolo indicato per gli sportivi come rimedio botanico naturale senza glutine, per alleviare i dolori infiammatori dopo allenamenti molto intensi. Può essere usato sia da atleti professionisti che da sportivi amatoriali.




mercoledì 15 aprile 2015

Alcol: Più sai, meno rischi!


Oggi 15 aprile, alle ore 17.00 nella Sala Convegni G. Zannini della Clinica Mediterranea, nell’ambito dell’iniziativa Mondo Donnasi parlerà di "Consumo e abuso di bevande alcoliche: quali sono i motivi che spingono i giovani ad assumere superalcolici e quali i rischi ad essi connessi?"
Una “moda sociale” allarmante in voga tra minori under 16 che bevono per gioco, per sentirsi parte integrante del gruppo di amici o per sconfiggere la timidezza adolescenziale. Un tema di grande attualità che solleva numerosi interrogativi circa le cause di questo comportamento che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo e che non lascia indifferenti medici e ricercatori.


Foto: Unsplash




lunedì 13 aprile 2015

Prima Giornata Nazionale dell’Intolleranza al Lattosio



Il prossimo 14 aprile si celebra la Prima Giornata Nazionale dell’Intolleranza al Lattosio promossa da ALL IN, Associazione ALLergici e Intolleranti, con il contributo non condizionato di Crinos e G&Life, al fine di sensibilizzare la popolazione su questo disturbo che in Italia colpisce il 60% delle persone, ma che solo il 25% sospetta effettivamente di esserlo in quanto i sintomi sono così variabili che spesso non fanno sospettare un’intolleranza.


Foto Unsplash



martedì 7 aprile 2015

Giornata mondiale della sicurezza alimentare


Oggi 7 aprile è la giornata mondiale della salute dell'Oms, dedicata alla sicurezza alimentare. Chiunque può contribuire a rendere il cibo sicuro, basta rispettare semplici norme igieniche e di conservazione del cibo. In Italia un terzo delle tossinfezioni alimentari nasce in ambiente domestico.
Il luogo preferito di germi e batteri è la cucina di casa nostra: oltre un terzo dei casi di tossinfezione alimentare, confermano gli ultimi dati registrati in Italia, nasce dalla disattenzione domestica. 

Foto: Unsplash


lunedì 6 aprile 2015

Il latte materno: una potente protezione naturale per i neonati


Nell'utero il bambino viene nutrito e protetto. Dal momento della nascita, il latte materno assolve questo importante compito, fornendo al neonato la più potente difesa naturale contro le malattie e le infezioni attraverso il trasferimento delle cellule immunitarie.
I neonati costruiscono le proprie difese immunitarie contro le malattie e le infezioni accumulando e creando cellule immunitarie. Il latte materno contiene più di 130 prebiotici che aiutano a proteggere l'intestino del bambino da diversi tipi di microbi. Oltre a contenere più di 415 proteine, alcune delle quali possono contribuire a uccidere i patogeni, il latte materno contiene diversi livelli di cellule immunitarie. Con caratteristiche simili a quelle di un radar, queste cellule sono in grado di scoprire un’eventuale malattia ancor prima che si manifesti e, di conseguenza, moltiplicarsi per fungere da scudo.




domenica 5 aprile 2015

Consigli per chi fa trekking per la prima volta

Fare una passeggiata nel parco o camminare nella natura per qualche ora è una cosa, partire per un trekking di qualche giorno è un'altra.

Organizzare nel modo giusto un trekking di questo tipo è importante per non trasformare una bella esperienza in un viaggio faticoso e a volte (a seconda dei posti e delle condizioni climatiche) anche pericoloso.

Foto: Unsplash


GUARDA ANCHE: I MIGLIORI TREKKING

SCEGLIERE IL GIUSTO PERCORSO

I parametri per scegliere il percorso riguardano lunghezza, altitudine e qualità del terreno. Per iniziare sono ovviamente sconsigliati terreni troppo accidentati, percorsi lunghi o elevati. Un'ottimo consiglio è quello di iniziare insieme ad un gruppo di persone con più esperienze o quanto meno di non farlo da soli.

consigli-trekking-guida

VESTIRSI A STRATI

La regola è essere sempre preparati per le condizioni peggiori. L'ideale è vestirsi a strati per terminare con gli strati sintetici, impermeabili ed anti-vento ed essere preparati sia al caldo che al freddo.

SCEGLIERE OTTIME SCARPE DA TREKKING

Le scarpe da trekking (che offonro stabilità, aderenza e supporto della caviglia) non sono sostituibili con altri tipi di scarpa.

 

consigli-trekking-principianti

SCEGLIERE UNO ZAINO LEGGERO E CONFORTEVOLE

Lo zaino deve essere leggero e comodo, non deve oscillare da una parte e dall'altra e deve rimanere aderente al corpo. Durante l'acquisto è necessario controllare la qualità dei tessuti e dell'imbracatura e assicurarsi che non sia troppo pesante da vuoto.

PREPARARE UNO ZAINO LEGGERO

La cosa migliore da fare, specialmente per un trekking lungo, è investire su un equipaggiamento leggero, trasportare cibo leggero (ovviamente privato di pacchi ed altri imballaggi inutili). Condividere in gruppo utensili che possono essere condivisi a seconda delle capaci

CAMMINARE LENTAMENTE

Assecondarsi e trovare il proprio ritmo è una delle cose più belle del Trekking. Mettete in conto di camminare più lentamente rispetto al vostro ritmo normale, per non faticare troppo e per non soffrire ma per godervi tutto il bello fuori e dentro di voi.

MANGIARE E BERE BENE

Cibo e acqua sono il nostro carburante. Assicuratevi di portare con voi più cibo di quello che potrebbe sembrare necessario (ma non troppo di più) e di scegliere cibi molto mutrienti, compatti e facili da cucinare. Portare con sé cioccolato o, ancora meglio, frutta secca, è cosa buona e giusta.

PORTARE UNA MAPPA CON SE'

Specialmente per hiking in zone selvagge, lontano da sentieri segnati, è sempre meglio portare con sé la classica mappa topografica cartacea ed imparare a leggerla.

KIT DI EMERGENZA

E' sempre bene portare con sé un kit di primo soccorso molto basico. Oltre a bende, disinfettanti, cerotti ed anti-dolorifici fa comodo la coperta isotermica che è anche un ottimo mezzo per segnalare la propria presenza oltre ad essere utile in casi di colpi di calore o di ipotermia.

mercoledì 1 aprile 2015

Il 6 Aprile Pace e Sport sul Lungomare di Napoli


Se state programmando una Pasquetta all'insegna dello sport e del divertimento, vi farà piacere sapere che il 6 aprile Napoli diventa capitale mondiale dello sport con la manifestazione sportiva “Gran Fondo Napoli for April 6 for Peace and Sport, in occasione della seconda giornata internazionale dello sport al servizio dello sviluppo e della pace organizzata dall'associazione monegasca Peace and Sport e voluta dalle Nazioni Unite, che si svolgerà in contemporanea anche in altre città del mondo.

Sul lungomare di Via Partenope, infatti, a partire dalle ore 9, siete tutti invitati a scendere in bici sul Lungomare di Via Partenope, ritirare la maglietta e il cartoncino bianco, simbolo della Pace, e poi dalle 11,30 per il messaggio della Pace.