Inserisci Menù

lunedì 29 giugno 2015

Italia: un paese di golosi!



Siamo il Paese della Dieta Mediterranea e la maggioranza degli Italiani è assolutamente convinta di mangiare bene. Ma nei fatti, spesso non è così. Nella dieta degli italiani sono presenti molti dolci e le donne ne mangiano di più rispetto agli uomini - spiega il Prof. Michele Carruba, Direttore del Centro Studi e Ricerche sull’Obesità dell’Università degli Studi di Milano, firmatario della Nuova Piramide Alimentare INRAN 2009 e membro del Comitato Scientifico di Curare la Salute 2015 - Questa è la fotografia delle nostre abitudini alimentari registrata dal Test della Piramide Alimentare della Campagna Curare la Salute 2015”.

magiare dolci foto unsplash
Foto: Unsplash

Fibromi uterini: sintomi cure e alimentazione


fibromi uterini (o miomi) sono dei tumori benigni che colpiscono molte donne, soprattutto tra i 35-40 anni. Soni piuttosto comuni: ne soffrono tra il 30 ed il 50% delle donne in età fertile. Molte pazienti scoprono il fibroma solo per caso con una normale visita ginecologica di controllo, altre ci convivono senza averne consapevolezza, in quanto non sempre manifestano dei sintomi.
Spesso non danno particolari problemi e si può anche evitare di trattarli. In altri casi, invece, presentano una sintomatologia spiacevole e necessitano di cure. Da non sottovalutare il ruolo dell’alimentazione delle medicine naturali.

Come individuare allora i miomi? Quando è necessario toglierli con un’operazione?

fibromi foto unsplash
Foto: Unsplash





lunedì 22 giugno 2015

Vegetale e vegani: nuovi trend dell'Italia a tavola


Il verde batte il rosso sulle tavole degli italiani. Aumenta infatti il consumo di prodotti a base vegetale, crolla quello di carne (sono 2 milioni gli italiani che hanno ridotto il consumo di carne negli ultimi 6 anni) e circa il 3% degli italiani tra i 18 e i 64 anni si ispira ai principi vegan (quasi 1.150.000). A dirlo l’indagine GfK Eurisko – TreValli “Buono da Pensare” (presentata a Milano al Fuori Expo della Regione Marche) che ha fotografato i cambiamenti nelle abitudini alimentari del Belpaese negli ultimi 20 anni tra salute, palato e genuinità, ma anche etica e rispetto degli animali. Rappresentano il 16% gli italiani che si sentono vicini ad almeno un regime alimentare particolare, a partire dalla cucina vegana e da quella vegetariana che, insieme, raccolgono consensi per 9% degli intervistati (3% vegani, 6% vegetariani), seguite dal macrobiotico e dal crudismo (vicini alla sensibilità del 2% del campione). 



vegan salad foto unsplash
Foto: Unsplash


venerdì 19 giugno 2015

Dai fumetti alla vita reale per superare i complessi da prova costume


L'arrivo della stagione estiva per molte donne, più o meno giovani, vuol dire il ritorno dell'incubo della prova costume. Tutte le insicurezze e i complessi sul proprio aspetto fisico, rimasti più o meno latenti nel corso dell'anno, tornano a tormentare l'immagine riflessa nello specchio. Se non si è partiti per tempo con un programma dimagrante, ritengo inutili le diete fai da te last second, che rischiamo solo di provocare l'effetto yo yo. Ci sono, invece, donne che di quello che riflette lo specchio... se ne fregano, come Felinia, personaggio delle fortunate strisce a fumetti Sketch & Breakfast, disegnate da Simona Zulian e Andrea Ribaudo, e pubblicate con Edizioni Dentiblù.




giovedì 18 giugno 2015

Diabete e sovrappeso


Dall'indagine di Diabetes Monitor, basato su interviste a un campione rappresentativo della popolazione italiana affetta da diabete, giunto alla quinta edizione, realizzato da MediPragma in collaborazione con Università degli studi di Roma “Tor Vergata” e Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, è emerso lo stretto legame tra persone affette da diabete e sovrappeso. E' emerso, inoltre, che le persone affette da diabete utilizzano internet come principale fonte di informazione sulla propria malattia, la maggior parte è sovrappeso o obesa, sono pensionati e praticano regolarmente una qualche forma di attività fisica, che consiste più che altro in una camminata di 20 minuti. 

diabete foto unsplash
Foto: Unsplash


mercoledì 17 giugno 2015

CISTITE: LE 5 REGOLE PER NON AMMALARSI IN ESTATE


“In Italia si contano oltre 9.000.000 di episodi di cistite l’anno con un picco in estate, afferma Monica Sommariva, Divisione di Urologia, Ospedale G. Fornaroli, Magenta, AO Legnano. Non bere abbastanza acqua per compensare le perdite dovute alla sudorazione, tenere indumenti umidi a contatto con la pelle per molte ore al mare, frequentare piscine, un’alterata flora intestinale a causa dei viaggi e l’utilizzo di bagni pubblici non sempre adeguati, sono tutti fattori che facilitano il presentarsi della cistite in estate. La cistite è l’infezione delle vie urinarie, patologia prevalentemente femminile, che colpisce il 25-30% delle donne adulte nel corso di un anno.

cistite foto unsplash
Foto: Unsplash



lunedì 15 giugno 2015

Perchè abbiamo le allergie ed i nostri nonni no?


Vi siete mai chiesti come mai i nostri nonni non soffrissero di allergie alimentari, o comunque perché questo disturbo non fosse così frequente come oggi?
Le allergie alimentari stanno diventando una preoccupazione per quasi ogni famiglia e sono in netta crescita. Oltre a rendere difficile la vita a coloro che soffrono di questa moderna epidemia, questo produce un ulteriore costo sia per il sistema sanitario che per le tasche di tutti.

Foto: Unsplash




venerdì 12 giugno 2015

Ipovitaminosi A: mani e piedi gialli


Negli ultimi mesi, ci siamo trovati di fronte a diversi casi di ipovitaminosi A, conosciuta anche come ipercarotenosi (carotenodermia, carotenemia),  la cui caratteristica principale é costituita dalla colorazione gialla, tendente all'arancione, del palmo delle mani e dei piedi.

L'ipovitaminosi è piuttosto rara nei paesi sviluppati e ad alto tenore di vita, quali l'Italia, mentre è ancora piuttosto rilevante in tutto il Terzo Mondo.
Proprio per questo motivo, ci siamo interrogati su quali potessero essere le diverse cause scatenanti e del perché ultimamente si sta diffondendo anche in un Paese come l'Italia.


Foto: Unsplash




mercoledì 10 giugno 2015

Diabete: IDegLira riduce emoglobina glicata, peso corporeo e ipoglicemie rispetto all’insulina glargine



Nuovi dati presentati alla 75esima Sessione Scientifica Annuale dell’ADA (American Diabetes Association) in corso a Boston attestano che gli adulti con diabete di tipo 2 trattati con IDegLira (Xultophy®), una combinazione di insulina degludec e liraglutide a singola somministrazione iniettiva giornaliera, hanno mostrato una riduzione statisticamente significativa di emoglobina glicata (HbA1c), peso corporeo e un tasso di ipoglicemie inferiore rispetto ai pazienti trattati con insulina glargine. 1

Foto: Unsplash



lunedì 8 giugno 2015

Obesità: all’EXPO2015 la Milan Declaration 2015


Presentata al Padiglione dell’Unione Europea a EXPO Milano, da European Association for the Study of Obesity (EASO), Società Italiana dell’Obesità (SIO) e Centro per lo Studio e la Ricerca sull’Obesità (CSRO) dell’Università degli Studi di Milano l’EASO Milan Declaration, un invito all’azione per riconoscere e trattare l’obesità, vera e propria epidemia in tutte le nazioni europee.
Il quadro delineato al recente congresso europeo sull’obesità (ECO) è preoccupante: se il trend attuale non dovesse mutare, entro il 2030 in quasi tutti i Paesi europei si assisterà a un sostanziale aumento dell’incidenza di obesità. “Anche l’Organizzazione mondiale della sanità ha recentemente lanciato un preoccupante allarme riguardo l’epidemia dell’obesità” dichiara Paolo Sbraccia, Presidente SIO. 

Foto: Unsplash


sabato 6 giugno 2015

Dati e nuove tecniche laser per interventi alla tiroide


Neuromonitoraggio (neuromonitoring) e fotoablazione laser per la chirurgia della tiroide: il Dipartimento di Scienze Chirurgiche della Seconda Università di Napoli ha organizzato il workshop Energia in chirurgia, la luce come strumento rivelatore e la luce come strumento terapeutico, a cura del Professor Domenico Parmeggiani. Venerdì 29 maggio a Napoli all’Hotel Capodimonte dalle 9 alle 18 chirurghi, docenti universitari, rappresentanti del management sanitario provenienti da tutta Italia hanno presentato studi e discusso dei principali protocolli chirurgici, con un focus speciale dedicato alle nuove tecnologie per interventi alla tiroide, e in particolare al complesso panorama delle energie in sala operatoria. Partecipano: Francesco Corcione Presidente Scuola Scosità Italiana di Chirurgia, Giseppe Paolisso Rettore SUN, Silvestro Canonico Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia SUN, Giovanni Persico Direttore Genare AOU Federico II.





giovedì 4 giugno 2015

Apre a Pozzuoli il Centro Sportivo "Wellness Power Club"


Sabato 6 giugno sarà ufficialmente aperto al pubblico il Fitness Village “Wellness Power Club” di Pozzuoli, una delle più grandi strutture dedicata allo sport e al benessere dell’area flegrea. La struttura sarà inaugurata il giorno 6 giugno con una mega festa  in sede dalle ore 18  dove sarà resa possibile una visita del Wellness Power Club.  Ad animare la serata lo staff di Radio Ibiza. 


mercoledì 3 giugno 2015

Nutrizione e tiroide: alcune ricette


Il Gruppo Bracco, in collaborazione con Il Cucchiaio d’Argento, ha lanciato, a conclusione della Settimana mondiale della tiroide ed in linea con il tema di Expo 2015, alcune gustose ricette adatte per chi ha problemi di tiroide, che verranno proposte nella nuova sezione “Nutrizione & Tiroide” del sito www.spaziotiroide.it per mostrare che abbinare uno stile di vita sano ad un’alimentazione bilanciata e varia, è un requisito molto importante per il benessere personale e per quello della tiroide. Ravioli ripieni di ricotta e cavolfiore con fagiolini verdi, tagliatelle al ragù bianco di pollo e broccoli, tartare di vitello con insalata di taccole e ciliegini, gamberoni al sale con maionese al pomodoro.



lunedì 1 giugno 2015

Dal benessere dell'intestino a quello dell'organismo


La relazione fra intestino e cervello, scoperta già 2500 anni fa da Ippocrate, ha assunto, negli ultimi anni, un ruolo predominante negli studi medici, divenendo un tema sempre più analizzato e fonte di nuove scoperte scientifiche.
Nell’intestino risiedono circa 100.000 miliardi di batteri, appartenenti a specie diverse; questo insieme costituisce il microbiota, ovvero il patrimonio batterico caratteristico di ogni individuo. “Dal quarto mese di vita il microbiota è specifico per ogni persona e non c’è organo con il quale il microbiota intestinale non abbia interazione” – sottolinea il Prof. F. Marotta durante il corso ECM intitolato “Dal benessere dell’intestino a quello dell’organismo: quale ruolo per la medicina integrata?” presso il CAM di Monza
  
Il tipo di rapporto che si sviluppa tra l’organismo ospite e i batteri è, infatti, simbiotico, perché entrambi ne traggono vantaggi.

Foto: Unsplash




giovedì 28 maggio 2015

Dieta per sportivi e corretta informazione


Falsi miti, luoghi comuni e scarsa informazione gravitano intorno al mondo dell’alimentazione nell’ambiente dello sport, sia rispetto a stili alimentari proposti a chi pratica attività sportiva in modo costante, sia per la facile reperibilità di dieta “fantasiose”, non basate su alcun supporto scientifico, né prescritte da personale specializzato, promosse nell’ambito di centri sportivi e palestre, frequentati anche da chi pratica attività sportiva in modo occasionale, con l’aspettativa di una veloce perdita di peso.

Foto: Unsplash




mercoledì 27 maggio 2015

Il 27°Congresso Nazionale Andid:Aliment…azione: best practice e innovazione


Dal 7 al 9 Maggio ho partecipato al  27° Congresso Nazionale dell’Associazione Nazionale dei Dietisti (ANDID): “Aliment…azione: best practice e azione“ che si è svolto a Roma al Centro Congressi Frentani. L’evento era rivolto sia a Dietisti che Medici (discipline: Cardiologia, Chirurgia Generale,  endocrinologia, Igiene degli alimenti e della nutrizione, Igiene, epidemiologia e sanità pubblica, Malattie metaboliche e Diabetologia, Medicina dello Sport, Medicina Interna, Oncologia, Pediatria, Scienza dell’Alimentazione e Dietetica).



lunedì 25 maggio 2015

I benefici del Pilates


Il pilates è uno sport molto utile per favorire l'elasticità delle articolazioni, la fluidità dei movimenti e l'allungamento dei muscoli, portando benefici per la salute del corpo e della mente. Fu ideato da Joseph Pilates, nella prima metà del XX secolo, che sviluppò un nuovo approccio al fitness destinato a fare il giro del mondo. Il metodo Pilates non è un semplice programma di allenamento, ma una vera disciplina pensata e concepita per sviluppare la forza e la flessibilità muscolare, per aiutare a mantenere l’equilibrio tra corpo e mente e per assicurare l’esecuzione precisa dei movimenti. Il Pilates, infatti, incoraggia l'uso della mente per controllare i muscoli. Si concentra sui muscoli posturali e sull'elasticità della colonna vertebrale.





giovedì 21 maggio 2015

Gli audaci: storie sportive di coraggio


Friliver Sport presenta il progetto Gli Audaci per tutti coloro che hanno una vera e propria passione per lo sport. Ogni sportivo sa che la strada verso il traguardo è piena di ostacoli; il segreto è saper affrontare la paura di non riuscire.
Il Gruppo Bracco attraverso “Gli Audaci” si propone di raccontare le storie di sportivi non professionisti che vogliono realizzare imprese coraggiose per sfidare se stessi e dimostrare a tutti quelli che sono convinti di non farcela che, con l’atteggiamento giusto, nulla è impossibile. L’obiettivo è stimolare la volontà e il giusto atteggiamento per realizzare i propri sogni e superare i propri limiti raggiungendo il traguardo nella propria passione, dimostrando che la performance non è tutto.

mercoledì 20 maggio 2015

CARACCIOLO GOLD RUN 2015


Torna anche quest’anno la manifestazione podistica del lungomare di Napoli: la CARACCIOLO GOLD RUN.
L’A S D Napoli Sport Events, in collaborazione con la FIDAL Campania e con il Patrocinio del Comune di Napoli, indice ed organizza la 15° edizione della Caracciolo Gold Run, sulla distanza di km 10 che si disputerà a Napoli Venerdì 5 giugno 2015 con ritrovo alle ore 18.00 e partenza alle ore 20.00 da Rotonda Diaz di Napoli. Il circuito di 10 km si svilupperà sull’incantevole scenario di via Caracciolo, splendido palcoscenico di una tre giorni di puro e sano sport.


lunedì 18 maggio 2015

Test intolleranze alimentari e infiammazione da cibo


Negli ultimi anni è aumentata l’insorgenza di numerose intolleranze alimentari. Ne è colpito, infatti, circa il 2-4% della popolazione generale, con maggiore incidenza nella età pediatrica dove è interessato il 6-8% dei lattanti e il 3-5% dei bambini fino agli 8 anni circa. L'argomento, però, è molto delicato, al pari dei test per individuare l'intolleranza o infiammazione da cibo.

Quali sono i motivi che hanno reso così delicato questo argomento? 

Prima di tutto la sottile differenza che esiste tra allergia ed intolleranza. Infatti, mentre in un'allergia c'è una reazione immediata ad un alimento, polline, o altro, in una intolleranza invece c'è una reazione avversa ritardata, di conseguenza essa alle volte può presentarsi in presenza di determinati alimenti, altre volte no, rendendone difficile quindi l'individuazione e la gestione.






sabato 16 maggio 2015

Settimana nazionale della celiachia


Il 16 Maggio si celebra la Giornata Mondiale della Celiachia in un contesto internazionale, quale l'Expo di Milano il cui tema è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”Expo 2015 è un’importante opportunità che consente all’Associazione Italiana Celiachia di introdurre il tema della celiachia nella riflessione globale sull’alimentazione. Si stima infatti che nel 2050 la Terra sarà abitata da 9 Milioni di persone, le quali avranno necessità di nutrirsi rispettando i delicati equilibri del Pianeta che le ospita. Ma l’1% della popolazione mondiale dovrà nutrirsi senza glutine. Si tratta di ben 90.000.000 di persone, un dato calcolato prendendo in considerazione la prevalenza della celiachia in Italia e nel Mondo.





mercoledì 13 maggio 2015

Colesterolo cattivo? No grazie!


Venerdì 15 Maggio dalle 14.00 alle 18.00 nell’Aula Magna di Scienze Biotecnologiche dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, in Via de Amicis 95 è previsto un evento formativo dal titolo “Gustosamente sani”, per condividere le problematiche legate a malattie cardiovascolari e colesterolo cattivo, tra scienziati del Policlinico Federico II, food blogger e cittadini, durante il quale saranno premiati anche i vincitori del food contest promosso dall’Azienda Federiciana.




martedì 12 maggio 2015

Intolleranze Alimentari e Alimentazione Consapevole



Giovedi 14 maggio alle ore 19,00 parlerò di "intolleranze alimentari e infiammazione da cibo" al Vomero in via Annella di Massimo 22 in prossimità di Piazza degli Artisti c/o Urban Room RARO nell’ambito del III seminario "consapevolezza in pillole" sull’Alimentazione Consapevole organizzato dall’organizzazione no profit Spazio Consapevolezza.
Il titolo del seminario “Alimentazione Consapevole” deriva dal termine più scientificamente usato A.N.I.C. acronimo di “Alimentazione Naturale Integrale Consapevole”, ossia essere coscienti in ogni momento, di cosa mi sto mettendo in bocca e conoscerne gli effetti sul mio essere.
Divento cioè consapevole delle mie scelte alimentari: se scelgo un alimento non salutare è perché ho valutato che il piacere che mi dà è superiore al danno che provoca.


Diossine e salute umana


Impatto ambientale sulla salute umana ed animale nella regione Campania, con una particolare focalizzazione sugli effetti delle diossine. E’ questo il tema della convention che si è tenuta lunedì 11 maggio, presso la sala congressi del Policlinico di Napoli, Università Federico II. A relazionare sul tema il prof. Leopoldo Iannuzzi, dirigente di ricerca associato CNR-ISPAAM.

Foto: Unsplash




lunedì 11 maggio 2015

Celiachia: lista alimenti senza glutine


La vita dei celiaci sicuramente non é facile. I prodotti a base di glutine, purtroppo, sono presenti in quasi tutti i cibi: pasta, pizza, biscotti, farina, ecc.
Fare una dieta gluten free, che prevede l'esclusione di piatti e pietanze a base di grano tenero, grano duro, farro, segale, kamut, orzo e tutti gli altri cereali minori che lo contengono, é impegnativa ma non inaffrontabile.

Foto: Unsplash



giovedì 7 maggio 2015

Alternative vegetali al latte vaccino

Chi come me ha fortemente ridotto o eliminato il latte dalla propria dieta, indipendentemente dal fatto che sia a causa di un’intolleranza, derivi da un fattore di gusto o salute o ancora faccia parte della scelta di nutrirsi ‘cruelty free’, si troverà di fronte alla possibilità di utilizzare alcune bevande vegetali più leggere e salutari. Vediamo allora quali sono le alternative vegetali più note, come si usano e i loro principi nutrizionali.


Foto: Unsplash


Latte di soia

Il latte di soia è senza dubbio il latte vegetale più conosciuto e utilizzato, tanto che inizia a trovarsi più spesso anche nei bar, come alternativa per chi non può o non vuole assumere il latte vaccino, e nei supermercati dove è possibile acquistare yogurt di soia bianchi, alla frutta o al cioccolato. Il latte di soia è ricco di proteine ed è povero di calorie e grassi, per questo tante persone lo utilizzano anche durante un periodo di dieta. Contiene inoltre vitamine A, E, B, fibre e minerali tra cui spicca una buona percentuale di ferro. Esiste poi il latte di soia addizionato con calcio che contiene lo stesso quantitativo di questo prezioso minerale rispetto al latte vaccino.
Sarebbe buona cosa acquistare esclusivamente latte di soia da agricoltura biologica per evitare che contenga soia geneticamente modificata.
Personalmente lo utilizzo per cucinare piatti salati in quelle ricette in cui sarebbe necessario aggiungere del latte vaccino mentre nei dolci, a mio parere, lascia un po’ troppo retrogusto e preferisco quello di riso.

Latte di riso

Il latte di riso è ricco di zuccheri semplici e per questo fornisce una buona quantità di energia che il nostro organisimo può subito utilizzare per le sue esigenze. Questo latte contiene molte meno proteine del latte di soia ed è anche meno grasso. Dispone di una buona quantità di fibre, minerali e vitamine del gruppo A, B e D.
Alle confezioni in commercio viene sempre aggiunto un olio vegetale (generalmente quello di girasole) ed è buona abitudine leggere con attenzione la lista degli ingredienti sulla confezione per valutare la composizione e la provenienza degli alimenti. Nel caso dell'olio di girasole è importante che sia biologico e ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi.
Il latte di riso è molto dolce ed è quindi perfetto per fare frullati, per berlo insieme al caffè o all’orzo, per essere utilizzato nell’impasto dei dolci, per fare il gelato e in tante altre ricette in cui c’è bisogno di un po’ di sana dolcezza.

Latte di mandorla

Il latte di mandorla ha un sapore davvero delizioso anche se a lungo andare può risultare un po’ stucchevole e, in grandi quantità, può dare problemi di nausea o mal di pancia. E’ ricco di fibre, vitamina E e minerali tra cui il calcio, ma attenzione ad abusarne perché è più calorico e più grasso degli altri latti vegetali.
Si tratta di un’ottima alternativa all’utilizzo della frutta secca, dato che le mandorle da cui si ricava sono ricchissime di proprietà e sono in grado di contribuire all’alcalinizzazione del sangue.
Difficilmente utilizzo il latte di mandorla in combinazione con altro. Non c’è niente di meglio di un bel bicchiere di questo latte vegetale quando si ha voglia di qualcosa di dolce.

Latte d’avena

Il latte di avena è meno conosciuto e utilizzato ed è un peccato perché è un latte vegetale ricco di potenzialità. Certamente la sua virtù più grande è quella di essere in grado di ridurre il colesterolo cosiddetto ‘cattivo’ ma di positivo ha anche il fatto che contiene acido folico, vitamina E, fibre e zuccheri semplici subito utilizzabili. Come per il latte di riso bisogna leggere bene l’etichetta per verificare che l’olio aggiunto alla confezione sia spremuto a freddo e da agricoltura biologica. Il latte di avena ha poche calorie e pochi grassi, è consigliato quindi anche a chi segue un regime alimentare controllato.
Si può utilizzare insieme ai cereali per fare colazione o per preparare budini e dolci in genere.


Esistono poi tante altre possibilità: il latte d’orzo, di cocco, di nocciole, di semi di canapa, di grano saraceno e altro. Un’ampia varietà di alternative è disponibile nei più forniti negozi biologici.Probabilmente non tutti questi latti vegetali saranno di vostro gradimento ma basta fare alcune prove per trovare la soluzione migliore per i vostri gusti.



martedì 5 maggio 2015

Approvato negli USA un preparato per sciogliere il grasso


L’FDA ha approvato ieri negli USA, un nuovo rimedio per sciogliere ed eliminare il grasso del doppio mento. Non ancora approvato in Italia e in Europa, la molecola agisce sul doppio mento ma apre le porte ad applicazioni anche in altre zone del corpo.
A darne la notizia in Italia il prof. Antonino Di Pietro direttore dell'Istituto Dermoclinico Vita Cutis di Milano. 

Foto: Unsplash



lunedì 4 maggio 2015

Nuove possibilità di cura per il carcinoma renale


Dalla ricerca nuove speranze di cura per il carcinoma renale. Sulla rivista internazionale “Science Translational Medicine” sono stati appena pubblicati i risultati di uno studio condotto presso il Sunnybrook Research Institute dell’Università di Toronto e la Divisione di Farmacologia del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università di Pisa che per la prima volta prospettano una terapia efficace per il tumore renale resistente al trattamento. 

Foto: Unsplash




venerdì 1 maggio 2015

Tumore e malattie del pancreas


“12mila persone in Italia, circa 1.200 in Campania vengono colpite ogni anno da forme tumorali al pancreas. Parlare di malattie del pancreas significa affrontare un argomento che, considerate le cifre, dovrebbe essere trattato e divulgato per offrire ai cittadini precise informazioni sulla diagnosi e sulla cura." 
Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e componente della Commissione consiliare Sanità e Sicurezza sociale, sottolinea l'importanza della conferenza su “Malattie del Pancreas: conoscerle per prevenirle” che si è tenuto al Comune di Sorrento. "Questo seminario è stata un’occasione importante per conoscere una forma aggressiva e diffusa, da combattere innanzitutto attraverso la prevenzione.”

Foto: Pixabay



lunedì 27 aprile 2015

Contro l’obesità infantile più sonno e meno TV

Per i bambini in età prescolare, dormire poco e avere un televisore in camera da letto quasi sempre acceso, aumentano la probabilità di sovrappeso e obesità infantile.

Questo è quanto risulta da uno studio condotto in Olanda che ha coinvolto una coorte di 759 bambini che facevano parte del centro specializzato di Groningen (Groningen expert center for kids with obesity - GECKO). Nello studio venivano considerati: peso e altezza (misurati all’arruolamento), tempo totale trascorso davanti alla TV, numero di televisori in casa, un televisore in camera da letto, durata del sonno e il tempo di giochi all'aperto (auto-riferiti dai genitori in un questionario). Si è così, in sostanza, evidenziato che una TV in camera da letto o più televisori in casa, erano associati a un tempo superiore trascorso dai bambini davanti allo schermo, a una diminuzione della durata del sonno e a un aumento del valore di BMI (effetto indiretto). In pratica, l’ennesima conferma dell’associazione pericolosa tra sovrappeso/obesità e sedentarietà.


giovedì 23 aprile 2015

Expo 2015: quali cibi provare e il passaparola



Il 1 maggio partirà ufficialmente l'Expo di Milano, il più grande evento mondiale sulla nutrizione.
Ci saranno padiglioni e alimenti di tutte le nazioni ma, quali sono i cibi che verranno assaggiati più di tutti? E' quanto si è chiesto in un sondaggio svolto su quasi 9000 italiani. I cibi che avranno più fortuna ad Expo saranno quelli che verranno diffusi attraverso il passaparola: assaggiati prima e consigliati poi. È questo quel che emerge dal sondaggio recentemente effettuato da trnd, la community di marketing collaborativo più grande d’Europa, su quasi 9.000 italiani concentrati nella fascia 25 – 50 anni. Ma vediamo i dati nel dettaglio.

Foto: Unsplash




martedì 21 aprile 2015

Melograno e sindrome metabolica


Il melograno (o melagrana) è un frutto dalle numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Secondo alcune ricerche scientifiche internazionali, il succo di melograno migliora il nostro sistema immunitario, mantiene la nostra pelle sana, migliora la capacità del corpo di ridurre il colesterolo cattivo “LDL” e distruggere i radicali liberi nel sistema vascolare, previene l’infarto ed è particolarmente indicato per la sindrome metabolica.
Il melograno, infatti, aiuta il corpo a regolare i livelli di zucchero, migliora la sensibilità all’insulina, riduce l’infiammazione, e altre questioni legate alla sindrome metabolica, che è una delle principali cause di obesità e spesso un precursore del diabete.

Foto: Unsplash




lunedì 20 aprile 2015

Iperfagia: cos'è e come si cura


L’iperfagia è un disturbo del comportamento alimentare simile alla bulimia che prevede l’assunzione eccessiva di alimenti, una voglia di cibo compulsiva e incontrollata che spinge a mangiare molto più del necessario a tavola e a concedersi un po' troppo spesso spuntini maxi fuori programma, pur non avendo fame, le cui cause vanno rintracciate in dei disagi psicologici, che possono anche essere di natura inconscia, alterazioni metaboliche, stati d’ansia, ipoglicemia. 




giovedì 16 aprile 2015

Crownhealth FORCE


CrownHealth FORCE è un integratore alimentare di nuova generazione, a base di estratto di cetriolo indicato per gli sportivi come rimedio botanico naturale senza glutine, per alleviare i dolori infiammatori dopo allenamenti molto intensi. Può essere usato sia da atleti professionisti che da sportivi amatoriali.




mercoledì 15 aprile 2015

Alcol: Più sai, meno rischi!


Oggi 15 aprile, alle ore 17.00 nella Sala Convegni G. Zannini della Clinica Mediterranea, nell’ambito dell’iniziativa Mondo Donnasi parlerà di "Consumo e abuso di bevande alcoliche: quali sono i motivi che spingono i giovani ad assumere superalcolici e quali i rischi ad essi connessi?"
Una “moda sociale” allarmante in voga tra minori under 16 che bevono per gioco, per sentirsi parte integrante del gruppo di amici o per sconfiggere la timidezza adolescenziale. Un tema di grande attualità che solleva numerosi interrogativi circa le cause di questo comportamento che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo e che non lascia indifferenti medici e ricercatori.


Foto: Unsplash




lunedì 13 aprile 2015

Prima Giornata Nazionale dell’Intolleranza al Lattosio



Il prossimo 14 aprile si celebra la Prima Giornata Nazionale dell’Intolleranza al Lattosio promossa da ALL IN, Associazione ALLergici e Intolleranti, con il contributo non condizionato di Crinos e G&Life, al fine di sensibilizzare la popolazione su questo disturbo che in Italia colpisce il 60% delle persone, ma che solo il 25% sospetta effettivamente di esserlo in quanto i sintomi sono così variabili che spesso non fanno sospettare un’intolleranza.


Foto Unsplash



martedì 7 aprile 2015

Giornata mondiale della sicurezza alimentare


Oggi 7 aprile è la giornata mondiale della salute dell'Oms, dedicata alla sicurezza alimentare. Chiunque può contribuire a rendere il cibo sicuro, basta rispettare semplici norme igieniche e di conservazione del cibo. In Italia un terzo delle tossinfezioni alimentari nasce in ambiente domestico.
Il luogo preferito di germi e batteri è la cucina di casa nostra: oltre un terzo dei casi di tossinfezione alimentare, confermano gli ultimi dati registrati in Italia, nasce dalla disattenzione domestica. 

Foto: Unsplash


lunedì 6 aprile 2015

Il latte materno: una potente protezione naturale per i neonati


Nell'utero il bambino viene nutrito e protetto. Dal momento della nascita, il latte materno assolve questo importante compito, fornendo al neonato la più potente difesa naturale contro le malattie e le infezioni attraverso il trasferimento delle cellule immunitarie.
I neonati costruiscono le proprie difese immunitarie contro le malattie e le infezioni accumulando e creando cellule immunitarie. Il latte materno contiene più di 130 prebiotici che aiutano a proteggere l'intestino del bambino da diversi tipi di microbi. Oltre a contenere più di 415 proteine, alcune delle quali possono contribuire a uccidere i patogeni, il latte materno contiene diversi livelli di cellule immunitarie. Con caratteristiche simili a quelle di un radar, queste cellule sono in grado di scoprire un’eventuale malattia ancor prima che si manifesti e, di conseguenza, moltiplicarsi per fungere da scudo.