Inserisci Menù

mercoledì 9 luglio 2014

La dieta per l'estate


E' arrivata l'estate, il periodo dell'anno in cui i prodotti freschi abbondano e tutti sono preoccupati per la linea.
Gli alimenti che vengono scelti  e inseriti nella dieta estiva dovrebbero avere la caratteristica di mantenere la pelle fresca, essere facili da digerire e accendere il sorriso sul viso di chi li sta gustando.
E allora, che cosa non dovrebbe assolutamente mancare nella dieta per l'estate? 




Nei giorni più caldi, consiglio di solito di eliminare il primo piatto e di sostituirlo con un secondo sia a pranzo che a cena, accompagnato con verdure di stagione e pane o crostini o una fresella. L'ideale è poi fare una colazione normale e mangiare della frutta quando si sente l'esigenza di fare uno spuntino. 
La quantità minima di frutta o verdura consigliata è di 5 porzioni giornaliere; ma questo vale sempre, sia con il caldo che con il freddo.


Quando la temperatura sale, è bene bere molta acqua, ma non troppo fredda, perché potrebbe avere l'effetto opposto a quello desiderato. 

Consiglio di bere soltanto acqua senza l'aggiunta di preparati zuccherini (es. menta, orzata, ecc.). Per gli amanti delle bevande consiglio di preparare dei centrifugati di frutta e verdura, magari con ghiaccio a fare da effetto granita, o una classica limonata.


In una dieta all'insegna dei cibi estivi è consigliabile inserire tutte le verdure che mangiamo crude perché sono più fresche, in più melanzane, zucchine, fagiolini che ci sono in questa stagione. I primi piatti possono prepararsi anche freddi, a base di riso, pasta o farro e conditi con verdure, aggiungendo un secondo piatto come il tonno, il pollo o le uova sode lo fanno diventare un piatto unico.


Per quanto riguarda la frutta, in estate  la scelta è molto ampia, il mio consiglio è di non rinunciare a nulla. Per chi vuole dimagrire, deve fare attenzione a banane, ciliege, uva e fichi. Attenzione invece a quella leggenda metropolitana che dice che l’anguria contiene solo acqua, se così fosse non sarebbe dolce. Resta comunque un frutto meno calorico degli altri, quindi ben venga, nelle giuste dosi.


E, se durante l'estate ci capita di mangiare spesso fuori casa, a chi segue un mio regime dimagrante consiglio, dopo una eventuale abbuffata, di continuare regolarmente.
Per chi non è a dieta invece può essere utile recuperare un po' il giorno dopo, la cosa migliore è fare sempre 5 pasti giornalieri, ma riducendo tutte le porzioni e i condimenti. Evitare gli alimenti più grassi come formaggi, insaccati o carni grasse e bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Assolutamente da evitare il digiuno o  saltare un pasto: non c'è nulla di più sbagliato. 


Dr. Davide Bianchini

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.
Segui anche il nostro blog www.dietabianchini.com tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!
Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima