Inserisci Menù

venerdì 30 maggio 2014

Allergia al nichel: alimenti consentiti e vietati

Ricordate l'articolo di qualche mese fa sui sintomi dell'allergia al Nichel e sugli alimenti che contengono Nichel? Oggi, con l'aiuto della blogger di cucinare senza Nichel, vorremmo fornirvi una lista completa di alimenti consigliati e vietati per chi è allergico al Nichel solfato.
L'allergia a questo metallo, richiede di seguire una dieta di privazione da Nichel, facendo molta attenzione alla lista degli alimenti che contengono tracce di Nichel ed in che percentuali.




 La lista comprende una serie di alimenti consentiti e proibiti che per natura hanno le caratteristiche di accumulare più o meno nichel, ogni alimento però può contenere una concentrazione di metallo diversa in base alla zona di coltivazione ed ai processi di lavorazione e conservazione subiti. Potrebbe capitarvi quindi di assaggiare un alimento consentito e comunque avere qualche disturbo perchè coltivato in una zona con una concentrazione di nichel alta. E' quindi importante anche cercare di capire la provenienza degli alimenti che portate sulle vostre tavole. 

La reazione al Nichel sta diventando uno dei problemi più frequenti sia tra i giovani sia tra i meno giovani.

Uno dei motivi della sua diffusione è dovuto al fatto che quest'allergia non produce reazioni immediate ma, per chi ne è affetto, l'assunzione alimentare di cibi con un elevato contenuto di Nichel o di sostanze che gli assomiglino, nel tempo contribuisce all'aumento complessivo dell'infiammazione da cibo di un organismo, provocando poi delle reazioni improvvise.


La presenza negli alimenti di sostanze contenenti Nichel è sempre stata poco studiata, col risultato che le schede alimentari usate dai vari centri di studio si sono spesso rivelate incomplete. Altre volte, invece, sono eccessive, perché non prendono in considerazione la capacità di adattamento dell'organismo umano, inserendo molti alimenti che contengono magari minimi quantitativi di Nichel al loro interno, impedendo a chi cerca di guarire qualsiasi possibilità di socializzazione alimentare. Invece, ognuno, in base al grado della propria allergia, dovrebbe definire un limite di tollerabilità del Nichel.

Ad ogni modo, se si è affetti da allergia al Nichel, è consigliabile evitare il più possibile gli alimenti già preconfezionati, mentre sono da preferire quelli freschi, anche al banco degli affettati. Bisogna inoltre fare attenzione ai contenitori nei quli vengono riposti gli alimenti, perchè potrebbero contenere tracce di Nichel e contaminare gli alimenti privi di esso. 

Sarebbe preferibile preparare gran parte degli alimenti in casa  (marmellate, pane, pizza, gelato, brodo, succhi e spremute) in modo tale da avere sotto controllo l'elenco degli ingredienti, ma ci rendiamo conto che per chi lavora ciò diventa quasi impossibile.


Di seguito una lista abbastanza dettagliata degli alimenti consentiti e vitetati per chi è allergico al Nichel. la lista è stata fornita dall'azienda farmaceutica Lofarma e rivista dalla blogger di cucinare senza nichel. Per facilitarne la consultazione la lista è stata suddivisa in alimenti consentiti e proibiti divisi per grandi categorie.

1) LINEA GENERALE

Alimenti consentiti:
Alimenti freschi e preparati con ingredienti consentiti

Alimenti vietati:
Alimenti cotti in recipienti di metallo (acciaio 18/10 e allumnio), Alimenti conservati (vaschette, lattine, confezioni industriali)

2) CEREALI, FARINACEI E LEGUMI

Alimenti consentiti:
Riso, Farina 00, Pane (meglio fatto in casa), Pasta (non integrale), Pasta per la pizza

Alimenti vietati:
Avena, Farro, Mais, Malto, Orzo, Soia, Farina integrale, Alimenti e pane di farina integrale, Grano saraceno, Panini al burro, Pasta sfoglia (soprattutto confezionata e realizzata con margarine), Lievito in polvere, Polenta

3) FRUTTA E VERDURA

Alimenti consentiti:
Barbabietola rossa, Cetrioli, Melanzane, Ceci, Peperoni, Patate (non bollite con la buccia), Zucca rossa, Zucchine, Agrumi, Banana, Mela, Pesca, Melone, Castagna

Alimenti vietati:
Funghi, Asparagi, Broccoli, Carciofi, Carote, Cavoli, Cavolfiore, Cipolla, Fagioli, Fagiolini, Finocchio, Funghi, Lenticchie, Lattuga, Piselli, Pomodoro, Radicchio, Rucola, Sedano, Spinaci, Albicocca, Ananas, Anguria, Avocado, Ciliegie, Fichi, Frutti di bosco, Kiwi, Uva, Nespole, Pera, Prugna, Uva passa, Arachidi, Noci, Mandorle, Nocciole, Pinoli, Pistacchi, Prugne secche

4) CARNE, PESCE, UOVA

Alimenti consentiti:
Carni rosse e bianche, Bresaola, Mortadella senza pistacchio, Prosciutto crudo, Salame, Cernia, Dentice, Orata, Pagello, Pesce spada, Ricciola, Spigola, Tonno, Albume e Tuorlo

Alimenti vietati:
Prosciutto cotto, Aringhe, Aragosta, Gamberi, Scampi, Merluzzo, Pesce azzurro, Platessa, Salmone, Calamari, Cozze, Ostriche, Polipo, Totani, Vongole, Lumache, Mitili

5) AROMI

Alimenti consentiti:
Aglio, Paprika, Pepe, Aceto, Aceto balsamico, Burro, Maionese (non confezionata e fatta con olio di oliva), Olio extravergine di oliva, Sale

Alimenti vietati:
Alloro, Basilico, Origano, Prezzemolo, Concetrato di pomodoro, Ketchup, Olio di semi, Senape, Margarina

6) BEVANDE, LATTE E DERIVATI

Alimenti consentiti:
Acqua, Bevande frizzanti e birra (non in lattina), Caffè, Vino, Besciamella (non confezionata), Latte, Formaggi freschi e stagionati (che non siano in confezioni di alluminio), Panna, Yogurt (non aromatizzati)

Alimenti vietati:
Camomilla, The, infusi a dase di alimenti proibiti (finocchio, frutti di bosco…), Rabarbaro

7) DOLCIUMI

Alimenti consentiti:
Bignè (non confezionati), Biscotti (non confezionati e preferibilmente frollini che non contengono lieviti e oli di semi), Zucchero, Crema pasticciera (non confezionata), Miele, Pasta frolla (non confezionata e realizzata con burro), Torta margherita e pan di spagna (non confezionati e senza oli di semi e lievito), Marmellata (di frutta consentita)

Alimenti vietati:
Cacao e derivati (Cioccolato), Brioches, Crema e dolci al cioccolato, Liquirizia, Pasta sfoglia confezionata.



Inoltre, è consigliabile fare attenzione a questi prodotti che spesso contengono nichel, ma sono sottovalutati:

  • Amalgama per otturazioni odontoiatriche
  • Fumo di sigaretta (grande quantità)
  • Argento
  • Cosmetici contenenti avena
  • Oro bianco
  • Alcune Pentole di metallo
  • Protesi dentali o ortopediche
  • Smalto
  • Tinture per capelli


Speriamo che questa lista possa essere di aiuto a tutti i nuovi intolleranti e allergici al Nichel.

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.
Segui anche il nostro blog www.dietabianchini.com tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima