Inserisci Menù

lunedì 15 luglio 2013

La dieta anti cellulite


Con l'arrivo dell'estate e la prova costume imminente per molte donne ritorna alla luce il "problema" cellulite ed il ricorso a rimedi rapidi e miracolosi per riuscire a liberarsene in poco tempo. Dalle statistiche, emerge che ben otto italiane su dieci hanno il problema cellulite su cosce, ginocchia, glutei, addome ed a volte anche braccia. 
Colpisce democraticamente tutte: magre o cicciottelle, sportive o sedentarie. 
Il motivo?
Spesso la cellulite è considerata un problema esclusivamente estetico, ma in realtà è un’alterazione dell'ipoderma, lo strato più profondo e più spesso della cute,  ed è provocata da un’alterazione del microcircolo
Può essere causata da un insieme di vari fattori, in parte di tipo genetico ed ereditario, ed in parte legati all’ambiente in cui viviamo ed allo stile di vita che conduciamo tutti i giorni.
Quindi, una delle migliori alleate nella lotta alla cellulite è sicuramente una dieta corretta


-->

Qualsiasi trattamento (che si tratti di creme, massaggi o altri) rischia di durare molto poco o essere del tutto inefficace, soprattutto se non viene  associato ad un cambiamento delle abitudini alimentari che possono favorire la comparsa della cellulite ed in alcuni casi rivelarsi addirittura pericoloso per la salute. Stessa cosa vale per i dimagrimenti repentini (che abbiamo visto nell'articolo sulle diete rapide ed effetto yo-yo) che in alcuni casi non fanno altro che  peggiorare  la situazione

Infatti un’alimentazione non equilibrata, ricca di grassi saturi e sale, il sovrappeso, il consumo eccessivo di fumo ed alcool, un’abbigliamento troppo stretto, disfunzioni ormonali,  stress, problemi vascolari ed il rimanere per troppo tempo in posizione eretta o esclusivamente seduti, magari con le gambe accavallate,  potrebbero aggravare la situazione. 


Come ogni anno, proprio nel periodo estivo, ci viene propinata qualche nuova dieta anti-cellulite. 

I primi obiettivi di questi regimi sono quello di disintossicare e far perdere peso, ma spesso sono basati sul ricorso quasi ossessivo a certi alimenti, come l'ananas o la papaia, facendoci pensare che la loro efficacia sia stata ben dimostrata in studi clinici controllati. 


Consultando la letteratura scientifica, però, ci si rende conto che di studi pubblicati su questo argomento ce ne sono ben pochi e che minano anche alcune di queste "certezze", come ad esempio l'effetto sempre positivo del dimagrimento sulla cellulite. 
Un esempio su tutti? Uno studio pubblicato su Plastic and Reconstructive Surgery e condotto allo Skin Sciences Institute di Cincinnati (USA) ha valutato gli effetti del dimagrimento sulla cellulite in una trentina di donne, partecipanti a vari programmi dimagranti. Se per 17 donne la perdita di peso si è rivelata utile per migliorare la cellulite, in altre 9 ha portato ad un peggioramento, dimostrato dalla rugosità superficiale della pelle e dalle alterazioni del tessuto dermico sottocutaneo.

L'entità della perdita di peso (in media, 7,2 kg nel gruppo del miglioramento e 2,7 kg nell'altro), il peso di partenza (in media 107 kg contro 88 kg) e la riduzione della circonferenza della coscia (rispettivamente 8,1 cm, contro 3 cm) sono risultati fra i fattori discriminanti. «In effetti - commenta Isabella Savini, professore di Scienze Dietetiche dell'Università di Roma Tor Vergata - il peggioramento della cellulite in queste donne non è sorprendente, poiché al calo ponderale non era associata alcuna riduzione della percentuale di grasso nelle cosce. È importante ricordare che la cellulite è caratterizzata da alterazioni del tessuto sottocutaneo e l’ipertrofia (esagerato aumento di dimensioni) degli adipociti gioca un ruolo chiave. La deposizione di grasso non è però l'unico fattore che concorre a questa alterazione: la stasi venosa e linfatica e le modificazioni del microcircolo, spesso dovute a sedentarietà, sono tra le principali cause».

Se ne deduce che gli zuccheri semplici (fruttosio e saccarosio) ed i grassi saturi, se assunti in eccesso, favoriscono l'infiammazione e lo stress ossidativo, tutti fattori che concorrono all'insorgenza della cellulite. Anche un elevato apporto di sale è nocivo perchè, come abbiamo già visto, la cellulite è  caratterizzata da ritenzione idrica ed il sodio la aggrava. 


Al contrario, 'acido ferulico del farro e del frumento integrale, i fitoestrogeni dei legumi, i capsaicinoidi dei peperoni e del peperoncino possono avere un ruolo positivo sul mantenimento del peso, regolando la deposizione di grasso e le funzioni vascolari. Si tratta però di effetti evidenziati per lo più in studi di laboratorio, che necessitano di conferme sull’uomo.
Bisogna quindi cercare di prevenire la cellulite durante tutto l'anno, e non soltanto in estate, adottando una dieta variata e equilibrata, evitando in particolari alimenti troppo ricchi di sale o acidi grassi saturi e trans (contenuti nel classico junk food meglio conosciuto come cibo spazzatura), bere molta acqua ricordando l'importanza di una adeguata idratazione, evitare l'effetto yo-yo con diete rapide, praticare un'attività fisica regolare ed eliminare fumo ed alcool

Diffidate quindi delle diete standardizzata e massificate proposte dai vari mezzi di comunicazione, senza sapere chi hanno di fronte. Infatti questa diete "contravvengono al principio fondamentale della dietologia di tenere sempre conto delle caratteristiche e delle necessità individuali di ogni soggetto nell'indicazione del regime alimentare", ma di consultare sempre un professionista della nutrizione (dietista o nutrizionista) prima di cambiare il vostro regime alimentare o ancor peggio prima di iniziare una dieta trovata su una rivista o ottenuta da un amico perché su di lui ha funzionato. 

Esistono degli alimenti “miracolosi” anti cellulite? 

Non esistono alimenti miracolosi anti cellulite, ma alcuni alimenti come ad esempio i legumi, il frumento integrale, gli asparagi, i broccoli ed alcuni agrumi come pompelmi ed arance possono avere un effetto positivo, ma solo se vengono consumati durante un periodo di tempo esteso, quindi difficilmente si possono ottenere risultati se ne viene fatto un uso massiccio solo per alcune settimane pre vacanze estive.

Contro la cellulite, le uniche armi a disposizione sono un'alimentazione corretta e l'attività fisica. 
La dieta per eliminare i cuscinetti dev'essere leggera, a base di frutta e verdura fresche (ananas, banana, carciofo, carota, ciliegie, erbe aromatiche, frutti di bosco, kiwi, lattuga, mela, melanzana, pomodoro, sedano, verza e zucchine), con un moderato apporto di proteine (soprattutto legumi, pesce e carni bianche), senza dimenticare i carboidrati di pane, pasta e riso, usare l'olio di oliva al posto del burro e bere the verde che contiene flavonoidi, sostanze che ostacolano l'assorbimento dei grassi, specie colesterolo e trigliceridi. Il tutto senza esagerare: non serve ridurre all'estremo le calorie per vedere diminuire la pelle a buccia d'arancia.


Bisogna tenere presente che i regimi dimagranti troppo restrittivi e squilibrati, nella maggior parte dei casi non riducono il grasso ma i liquidi dell'organismo, determinando una situazione di disidratazione che favorisce l'insorgere della cellulite.

Sicuramente una dieta ipocalorica studiata con un esperto di nutrizione può aiutare a ridurre le adiposità localizzate, ma  da sola non può essere efficace contro la cellulite. Proprio per questo motivo la buccia d'arancia è anche un problema delle magre e  l'attività fisica può essere di aiuto e supporto.


LEGGI ANCHE:

LA CULOTTE DE CHEVAL COS'E' E COME SI ELIMINA

COME RASSODARE I GLUTEI E COMBATTERE LA CELLULITE



Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.
Segui anche il nostro blog www.dietabianchini.com tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

-->

19 commenti:

  1. non esiste una dieta anticellulite che te la faccia passare, la massimo che non te la faccia venire!
    Find out my newest post !
    INSTA-WEEK : Ecco tutti i miei daily outfit ;)

    RispondiElimina
  2. Molto interessante questo articolo...:)

    RispondiElimina
  3. complimenti per l'articolo interessate :)

    RispondiElimina
  4. aimè sono molto golosa e faccio un lavoro che mi costringe a stare tutto il giorno seduta ;-( vorrei tonificare un pò i glutei,sono magra ma la cellulite ce e si nota.... seguirò la dieta a domicilio...o almeno ci proverò sperando funzioni!

    RispondiElimina
  5. ottimi consigli, li seguirò di sicuro
    alessandra
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  6. Post molto interessante, sapevo che per combatterla devo cominciare dal piatto, cerco ci mangiare sano e bevo tanta acqua!

    RispondiElimina
  7. molto interessante ed utile!

    RispondiElimina
  8. Interessante come ogni post che ci proponi :)

    Kiss ♥
    BecomingTrendy | Follow me on FB & Bloglovin'

    RispondiElimina
  9. Yeah i dont even want to begin talking about how much i need to loose weight.

    http://www.butmoreimportantly.com

    RispondiElimina
  10. Meno male che almeno noi il problema cellulite non ce l'abbiamo. Al massimo è grasso! :D

    RispondiElimina
  11. è vero, bisognerebbe avere uno stile di vita sano anzitutto...e anche muoversi per tempo prima dell'estate.

    RispondiElimina
  12. Molto interessante questo articolo e sono pienamente daccordo con te che bisona sempre mantenere un'alimentazione varia e fare sempre attività fisica, perchè è inutile farlo solo due mesi prima deell'estate

    RispondiElimina
  13. Ottimi consigli, prendo nota di tutto sicuramente!!

    http://www.cultureandtrend.com/

    RispondiElimina
  14. menomal echenon son donna e non ho di questi problemi xd
    www.whosdaf.com

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima