Inserisci Menù

venerdì 12 aprile 2013

Mangiare omega-3 riduce lo stress e migliora l'umore


Il nostro umore dipende molto da ció che mangiamo. Persino lo stress e la depressione si curano a tavola, ma diversamente da ció che si pensa, non mangiando cioccolato, nutella o dolciumi vari, bensì mangiando molto pesce ricco di grassi omega-3 o le noci, anch'esse ricche di omega-3. In particolare salmone e tonno, ricchi di omega-3, potrebbero essere considerati i nuovi antidepressivi
L’effetto dei due grassi omega-3 (EPA e DHA) è stato testato su 432 pazienti con depressione. In otto settimane, gli omega-3 hanno ridotto la depressione e migliorato l'umore.


La quantità di omega-3, che è necessaria per ridurre gli ormoni dello stress sono variabili in base alla dieta di una persona ed al suo sesso. La dose giornaliera di omega-3 raccomandata per le donne è di 1,1 g, mentre per gli uomini è di 1,6 g.


I ricercatori della Ohio State University hanno condotto un piccolo studio, pubblicato sulla rivista Brain Behaviour and Immunity dal quale è emerso che la gente ha bisogno di mangiare un apporto equilibrato di acidi grassi omega-6 e omega-3 al fine di mantenere bassi i livelli di stress. 
Secondo quanto riporta questo studio, gli Omega-3 sarebbero in grado di ridurre il livello di citochine responsabili dei processi infiammatori dell’organismo, dell'ansia e dello stress psicologico 
Quindi ne emerge che gli Omega-3 abbassando il livello di citochine, contribuiscono ad abbassare anche il livello di ansia e stress dell'individuo.


Lo studio è stato effettuato su 68 gli studenti volontari di medicina che sono stati successivamente divisi in due gruppi. Un primo gruppo ha ricevuto un integratore a base di olio di pesce – che conteneva circa 4-5 volte la quantità di olio di pesce che si ricaverebbe da una porzione di salmone – il secondo gruppo invece un placebo, ossia un consiglio, un cche si apsettano una serie di reazioni dell'organismo ad una terapia non derivanti dai principi attivi, ma dalle attese dell'individuo.
-->
"Abbiamo ipotizzato che la somministrazione ad alcuni studenti di supplementi Omega-3 farebbe diminuire la loro produzione di citochine proinfiammatorie, rispetto ad altri studenti che hanno ricevuto solo un placebo", ha spiegato Janice Kiecolt-Glaser, professore di psichiatria. E i risultati le hanno dato ragione: difatti quelli che avevano ricevuto gli Omega-3 hanno mostrato una riduzione del 20% di ansia, stress e disagio psicologico rispetto al gruppo placebo.

"Pensavamo che gli Omega-3 potessero ridurre lo stress indotto dall’aumento di citochine che di norma, nei test, vengono prodotte dal nervosismo", ha aggiunto la ricercatrice spiegando il perché si è voluto incentrare l’attenzione su questo aspetto.

Normalmente, una persona consuma 20 volte più omega-6 che omega-3. I ricercatori hanno scoperto che l'importo deve essere ridotto da 1 4-a-1 o 2 per i livelli più bassi di tensione. Ottenere abbastanza omega-3 per bilanciare la quantità di omega-6 acidi grassi consumati. Ogni oggetto di studio è stato somministrato un test del sangue per esaminare fattore di necrosi tumorale alfa (TNF alfa), interleuchina-6 (IL-6) e molecola recettore IL-6. 


 Lo studio ha trovato che nei soggetti che consumavano più omega-6 che omega-3 le esperienze di stress e di depressione erano più alte. La relazione è semplice, perché coloro che soffrono di depressione tendono a non mangiare una dieta sana ed equilibrata.
Gli Omega-3 si trovano in pesce azzurro, semi di lino, noci, gamberi, capesante mentre gli omega-6 si trovano in diversi tipi di oli, come l'olio di semi di girasole, olio di mais e olio di sesamo.


La BBC nel Regno Unito, ha condotto un altro studio che conferma che il consumo di omega-3 riduce i livelli di stress. Lo studio ha analizzato un gruppo di 10 tassisti in condizioni di stress ed alimentati con quattro porzioni di pesce azzurro per 12 settimane.
Dopo 12 settimane, lo studio ha rilevato che i tassisti non solo hanno più bassi livelli di stress, ma anche migliori ricordi ed un umore migliore. I tassisti sono stati in grado di far fronte alle situazioni di stress nel miglior modo, mantenendo la calma, nei confronti di clienti arrabbiati. L'analisi del sangue ha mostrato che, in generale, l'ormone stress era meno del 22 per cento, e l'ormone anti-stress era aumentato del 12 per cento.

Altri benefici degli omega-3 sono:



Principali fonti ittiche di Omega-3:






Consumo giornaliero di Omega-3 consigliato in base all'età:




Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.
Segui anche il nostro blog http://dietabianchini.blogspot.it tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.



Fonti:
http://medica.frasharticles.com/7/18/article_713.html

1 commento:

  1. Davvero interessante! Grazie per gli ottimi consigli!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima