Inserisci Menù

venerdì 5 aprile 2013

Arance e limoni per la dieta e la salute


Oggi parliamo degli agrumi, ricchi di vitamina C,  solitamente consigliati perchè fanno bene alla salute, aiutano a prevenire influenza e raffreddore, ma anche per tenersi in forma.
In particolare, arance e limoni sono degli ottimi alleati del peso forma e molto indicati in regime di dieta dimagrante.



Il limone è un vero e proprio toccasana per la nostra salute e  dovremmo ricordarci di inserirlo di tanto in tanto nella nostra dieta.  

Infatti, riesce ad agire nell’intestino, favorendo la digestione ed è in grado di determinare la giusta regolarità intestinali, grazie alle sue proprietà astringenti. L’ideale sarebbe iniziare la giornata bevendo a colazione del succo di limone mescolato all’acqua tiepida, per avere la giusta regolarità. 


Il limone, inoltre, aiuta a curare i disturbi respiratori poichè  ricco di vitamina C ed è consigliato per chi decide di effettuare escursioni in alta montagna, nel caso in cui si manifesti un’insufficienza di ossigeno.  

Ha delle ottime proprietà dimagranti ed è di supporto nella dieta a chi è in sovrappeso aiutandolo a perdere peso assumendo il succo di limone misto ad acqua tiepida e miele, non dimenticando di accompagnare il tutto con un’apposita dieta ipocalorica.


Inoltre il limone è in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare dell’intero organismo grazie alla sue componenti nutrizionali ed è in grado di rafforzare i vasi sanguigni grazie alla presenza di vitamina P, che è molto importante per ciò che riguarda la prevenzione delle emorragie interne. E’ sempre questa vitamina che svolgerebbe un’azione favorevole alla regolazione della pressione del sangue.

Un’altra componente del limone, la rutina, riesce a ridurre alcuni sintomi legati alle malattie degli occhi. Fra queste anche quelli della retinopatia, che può essere determinata dal diabete. La rutina, fra l’altro, può combattere gli effetti negativi che i fenomeni ossidativi hanno sull’organismo.  


Inoltre, ci sono una serie di studi scientifici, ancora in fase preliminare, che hanno messo in evidenza come la tangeritina, una componente presente nella buccia del limone, potrebbe rivelarsi importante per tenere sotto controllo il livello di colesterolo.

In aggiunta a ciò, può essere utilizzato per uso topico per la cura dei capelli, della pelle e dei denti.


Riesce ad attenuare il mal di denti; può fermare le emorragie gengivali; riesce a migliorare l’alitosi; può essere usato per la regolare pulizia dei denti, servendosi di dentifrici al limone o aggiungendo qualche goccia al prodotto che impieghiamo abitualmente.
Usato in comsetica come rimedio contro l’invecchiamento della pelle, rimuovendo rughe e punti neri. E’ anche un antisettico naturale e quindi cura le scottature, le punture d’api, l’acne e l’eczema. Se lo beviamo insieme ad acqua e miele, rende l’epidermide più lucida.
Se viene applicato al cuoio capelluto riesce a combattere la caduta dei capelli o la forfora ed a dare una lucentezza naturale.



Anche le arance  hanno numerosi benefici per la nostra salute e sono delle ottime alleate del peso forma: l’80-90% della loro consistenza infatti è fornita dall’acqua, a cui si aggiungono fruttosio, una buona percentuale di sali minerali, di vitamine A, C, ma anche del gruppo B e P, molti acidi organici e fibre.


-->  

E’ importante sottolineare che anche le arance sono degli ottimi antiossidanti e, oltre ad essere in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi, contribuiscono a rendere più forte il sistema immunitario e più attivo il metabolismo.

Le arance si trovano con molta facilità dai primi giorni di Novembre fino a primavera inoltrata e sono suddivise in due grandi gruppi:
- le pigmentate, con le varietà tarocco, moro e sanguinello: ideali da spremere.
- le bionde, con le varietà naveline, ovale, valencia: ottime da mangiare.

La spremuta di arancia fa molto bene al nostro organismo poichè purifica contemporaneamente reni, fegato, intestino e pelle, quindi è consigliabile iniziare la giornata con una sana  colazione a base di succo di arancia oppure di berlo a merenda.


La buccia, invece,  aiuta l’intestino. Pertanto, quando sbucciate l’ arancia per mangiarla, non eliminate del tutto la pellicola bianca che si trova sotto la buccia. La fibra contenuta in questa parte del frutto regola l’assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine, e favorisce il transito intestinale riducendo i fenomeni putrefattivi.


Ma sapete che  le arance sono ottime per essere abbinate agli ortaggi nella preparazione di insolite insalate drenanti?
Leggete qui la ricetta di insalata e finocchi proposta da una nostra paziente.
Inoltre, sono un ottimo ingrediente per preparare dolci, come appunto la torta all’arancia e la marmellata all’arancia.  
Quindi, dopo questo articolo, non avete più scuse per non mangiare gli agrumi! 


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.


Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima