Inserisci Menù

venerdì 15 marzo 2013

Allergia o intolleranza alle uova


Negli ultimi anni è in continuo aumento il numero di persone, in particolare bambini, che presentano reazioni allergiche ed intolleranze alimentari
Secondo l’istituto EAACI (European Academy of Allergy and Clinical Immunology), le allergie alimentari possono essere causate da più di 120 alimenti, anche se le più comuni sono le reazioni allergiche al latte, alle uova, alla frutta secca a guscio (noccioline, noci, arachidi, etc), ad alcuni cereali, alla soya, al pesce ed ai crostacei.  

 


Secondo l'EEACI, su 17 milioni di pazienti allergici in Europa, circa 3,5 hanno meno di 25 anni, ed il numero dei ricoveri ospedalieri per reazioni allergiche acute è aumentato di ben 7 volte negli ultimi 10 anni. 


Analizzando oggi nel dettaglio l'intolleranza alle uova, vediamo che è frequente soprattutto nei neonati e nei bambini, nonostante possa verificarsi anche in età adulta.
I sintomi dell'allergia alle uova di solito si verificano dopo aver mangiato uova o alimenti contenenti uova o suoi derivati e si manifestano con eruzioni cutanee persistenti, disturbi digestivi e gastrointestinali, emicrania e sonnolenza.
Una reazione allergica grave può portare ad anafilassi, che richiede un immediato trattamento con epinefrina (adrenalina). I sintomi più frequenti di anafilassi sono: costrizione delle vie aeree, tra cui gola gonfia o un nodo in gola che rende difficile respirare, dolori addominali e crampi, tachicardia, shock anafilattico, con un grave calo della pressione arteriosa e spesso perdita di coscienza.
Cosa causa l'allergia alle uova?
Generalmente tutte le allergie alimentari sono causate da una reazione eccessiva del sistema immunitario che identifica erroneamente come nocive alcune proteine ​​dell'uovo. Quando una persona affetta da allergia alle uova entra in contatto con le proteine ​​dell'uovo, gli anticorpi le riconoscono ed inviano un segnale al sistema immunitario che rilascia istamina e altri prodotti chimici che causano segni e sintomi allergici.
L'allergia più comune è ai bianchi dell'uovo, ma può essere causata sia dai tuorli che dagli albumi d'uovo poichè contengono entrambi proteine ​​che possono causare allergie.
Alcuni fattori scatenanti l'allergia alle uova possono essere:
  • Dermatite atopica;

  • Geneticità (uno o entrambi i genitori già affetti da asma, allergie alimentari o un altro tipo di allergia);

  • Età. L'allergia all'uovo è più comune nei bambini poichè man mano che si avanza con l'età le reazioni allergiche alimentari hanno meno probabilità di verificarsi, anche se negli ultimi anni molte persone stanno riscontrando allergie alimentari anche in età adulta.
Le intolleranze alimentari rientrano tra gli argomenti più controversi della dietologia. 
Mentre nel campo delle allergie il responso del laboratorio consente valutazioni obiettive, quando si parla invece di intolleranze o idiosincrasie tutto resta molto incerto
Putroppo, in assenza di risposte certe dal laboratorio, dilagano i test alternativi, costosi e spesso inutili.  
L'unica soluzione, in questi casi, è la dieta di esclusione, privandosi per un periodo definito di quei determinati alimenti per capire se si è realmente intolleranti
Quindi, qualora dovesse avvertire uno dei sintomi indicati sopra, un metodo semplice ed efficace per capire se si è intolleranti alle uova è quello di eliminare per almeno 15 giorni non solo le uova intere ma tutti gli alimenti che le contengono: pasta, dolci, maionese, piatti precotti e/o impanati. Dopo questo periodo, bisogna reintrodurre gradualmente nella dieta le uova e le sue proteine e, se i sintomi ricompaiono, l’ intolleranza sarà confermata.
Bisogna però sottolineare che le proteine delle uova sono contenute anche in altri alimenti e quindi è necessario imparare a leggere correttamente le etichette alimentari per verificare che non siano presenti ovomucoide, ovoalbumina, ovotransferrina, lisozima e ovomucina e tutte le proteine che presentano nel nome il prefisso -ovo.

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.


Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

A.P.

1 commento:

  1. Salve ho letto l articolo e mi e stato molto d aiuto perche io ogni qual volta che mangio l uovo mi vengono dolori gastrointestinale e de una. 15 giorni che evito di mangiarlo e adesso mi sento un pokino meglio solo che nn mai fatto un tipo di analisi per acettarmi bene secondo voi cosa posso fare arivederci

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima