Inserisci Menù

venerdì 26 ottobre 2012

Zucchero e dolcificanti naturali


Molte persone che vogliono ridurre le calorie introdotte nella giornata, tendono a sostituire lo zucchero con dolcificanti artificiali trascurando il fatto che esistono anche molti dolcificanti naturali e poco calorici ed ignorando che alcuni dolcificanti artificiali, se presi in dosi eccessive, possono fare male alla salute.
Esempi di dolcificanti artificiali sono l’aspartame, ciclamato e saccarina o comune zucchero bianco, trattati con prodotti chimici.

 
Oggi, i prodotti alimentari trasformati industrialmente che incorpora lo zucchero raffinato e zuccheri artificiali si trovano nei gelati, biscotti e altri dolci, ma anche nel pane, nei cibi in scatola, sughi e altro ancora, questo eccesso di zucchero nei cibi può causare, nel tempo, diverse malattie come il diabete e l’obesità e altre patologie di varia gravità.

Nella maggior parte dei casi, gli zuccheri artificiali sono altamente purificati e cristallizzati, ed apportano al nostro organismo solo calorie e nessun valore nutrizionale aggiunto. Inoltre, alcuni prodotti, richiedono molta energia per essere digeriti, minerali alcalini come il calcio e magnesio ottenute dalle ossa portano con se' il rischio di osteoporosi ed anche l’acidità che creano delle carie.

Ecco alcuni dolcificanti naturali:

Zucchero di canna grezzo, estratto dalla canna da zucchero naturale senza prodotti chimici o raffinazione e contiene minerali come calcio, ferro, fosforo e vitamine tra cui A, B1, B2, B6, E; 


 Fruttosio, questo tipo di zucchero presente nella frutta fresca e in quasi tutte le verdure, ed è facilmente digeribile e fornisce una rapida fonte di energia alimentare.


Anche il miele è una scelta salutare per la dolcificazione, in quanto contiene vitamine, minerali, aminoacidi, proteine ​​ e sostanze aromatiche, vi raccomandiamo di consumarne in piccole quantità.


Inoltre vi consigliamo la stevia, una pianta originaria del Paraguay e anche se è più dolce dello zucchero ha meno calorie ed è ben tollerata dai diabetici perché contiene un principio attivo, stevioside, che agisce sulle cellule del pancreas, provocando la secrezione dell’insulina, che non influenza significativamente i livelli di zucchero nel sangue.


Un’altra alternativa per i dolcificanti naturali sono i malti, presente nel grano, bel riso o nell’orzo, contengono molte sostanze nutrienti come proteine ​​e minerali, fermentato in acqua e successivamente si addensano, in questo modo, parte dei loro carboidrati vengono trasformati in maltosio, che è composto da glucosio.
Infine la frutta secca, come più volte ripetuto, vi consiglio di mangiarne piccole quantità ogni giorno. Esempi di frutta secca sono l’uva passa, ananas, fichi, mango, mirtilli o noci.


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.


Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima