Inserisci Menù

lunedì 1 ottobre 2012

Dieta iperproteica

Qualche anno fa era la dieta Atkins, oggi è la dieta Dukan, le diete iperproteiche sono sempre al centro dell’attenzione, grazie anche ai molti vip, italiani ed internazionali, che hanno ritrovato la forma fisica seguendo questi regimi, in barba al parere contrastante di molti medici, dietisti e nutrizionisti.
I vantaggi ci sono e non si discute l’efficacia e la velocità nel raggiungere i risultati, ma la salute?


Un recente studio dell’università di Atene ha riscontrato un evidente aumento dei problemi cardiaci e circolatori nei soggetti che assumevano maggiori quantità di proteine a discapito dei carboidrati. 

Dati allarmanti soprattutto nel lungo periodo, questo spiega i tanti proseliti, vip e non, che davanti a risultati veloci hanno deciso di non badare alle possibili conseguenze per il sistema cardiocircolatorio o ai possibili danni renali ed epatici (dovuti al surplus di lavoro di questi organi per smaltire le proteine assunte).


Vorrei mettere in guardia anche i tanti sportivi che erroneamente credono di avere necessità di assumere quantità abnormi di proteine per i propri muscoli. Non lasciatevi ingannare dai tanti blog e forum d'oltreoceano dove consigliano queste diete, giustificandole con i loro risultati, senza specificare però il largo uso di sostanze dopanti a cui si sottopongono, ne' soprattutto tutti i problemi di salute di cui sono poi  vittime.
Riducendo i carboidrati, in uno sportivo "natural" si ha come risultato che la massa muscolare viene catabolizzata più rapidamente.


Il mio consiglio è di cercare attraverso la sana alimentazione ed il dimagrimento di stare meglio, sia mentalmente che fisicamente. Una dieta che stressa e mette a rischio l'organismo, tanto da essere sconsigliata per più di tre settimane anche da chi l'ha inventata, non credo sia la soluzione ottimale. Le alternative esistono e i risultati che si possono ottenere in tutta sicurezza sono ugualmente soddisfacenti. 


 
Allora perchè lasciarsi trasportare ogni volta dal nuovo imbonitore di turno? decidete voi... ma con la vostra testa!


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

Dott. Davide Bianchini

5 commenti:

  1. Non concordo con la seguente affermazione:

    >> Riducendo i carboidrati, in uno sportivo "natural" si ha come risultato che la massa muscolare viene catabolizzata più rapidamente.

    Questo è vero se il metabolismo di base preferisce bruciare zuccheri piuttosto che grassi. In questo caso l'organismo cerca disperatamente gli zuccheri (che non trova a causa del regime ipoglicidico) e se li procura tramite il processo di glucogenesi, bruciando gli aminoacidi e producendo, come giustamente osservato, residui azotati che devono poi essere smaltiti a scapito dei reni. Oltretutto, bruciare proteine non è molto intelligente, con quello che costano.

    Non è corretto sostituire gli zuccheri con le proteine o i BCAA come fanno molti sportivi alla ricerca del dimagrimento facile. Può funzionare a corto e medio termine, ma non è sostenibile.
    E' invece corretto sostituirli con i grassi. A parità di introito calorico si approfitta di un immediato, ma soprattutto di un prolungato senso di sazietà (non serve mangiare ogni 2/3 ore per sentirsi a proprio agio) in quanto i grassi, contrariamente agli zuccheri e alcuni aminoacidi, non attivano la produzione di insulina: niente crisi ipoglicemiche o bisogno ricorrente di sgranocchiare qualcosa (il famoso spuntino tra i pasti...).

    Quando l'organismo si abitua a preferire i grassi come carburante il dimagrimento viene da sé tramite il processo di ketogenesi.


    Insomma... dieta iperproteica no, e penso che se ne sia parlato a sufficienza del perché.

    Iperlipidica sì. Resto disponibile a chiarire dubbi a riguardo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Alex, personalmente resto della mia opinione, al di la di tutti gli pseudo integratori che poi vengono consigliati a chi vuole usare i grassi come fonte primaria, è stato dimostrato che un introito di grassi che va oltre il 35% dell'apporto calorico giornaliero può nuocere gravemente alla salute. I danni della dieta iperlipidica soprattutto per chi poi alla fine non è nemmeno un vero atleta agonista sono il pane quotidiano della prevenzione medica, la letteratura scientifica in merito è enciclopedica, poi ognuno puo' inventare, provare, proporre tutto quello che crede secondo sua coscenza. Perdonami la franchezza e perdonami se non ti chiederò ulteriori chiarimenti, buone cose, Davide.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema, mi batto ogni giorno contro i pregiudizi sui grassi (specie quelli saturi).

      Per rassicurarla, le garantisco che sono contrario agli integratori di tutti i tipi: la conversione dal metabolismo da quello a base di carboidrati verso quello a base di lipidi è più piacevole con pancetta e uova piuttosto che con pillole o siringhe, su questo sono sicuro che siamo tutti d'accordo.

      Volevo infine confermare quello che dice, ma precisandolo: i grassi fanno male... sì, se l'organismo non ha imparato che bisogna bruciali (riducendo i carboidrati). Infatti sono a disposizione analoghe letterature scientifiche relative a studi sulle diete iperlipidiche/ipoglucidiche, e di come possano ridurre drasticamente i livelli di trigliceridi nel sangue, oltre che tenere sotto controllo la glicemia nei casi di diabete (sia I che II). Come esempio del mondo reale si considerino popolazioni come i Masai, gli Inuit o gli indigeni di Tokelau che sono immuni da malattie cardio-circolatorie pur vivendo in un regime alimentare dove il 60-70% delle calorie viene da grassi saturi.

      Stranamente di queste ricerche non se ne parla mai o le si presenta come teorie strampalate da deridere. Non dimentichiamo che per anni i medici hanno deriso chi diceva che fumare causa tumori :(

      Buone cose a lei.

      Alex

      Elimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima