Inserisci Menù

venerdì 28 settembre 2012

Quali sono gli alimenti ricchi di calcio?



Oggi vi parlerò dell’importanza del calcio per il nostro organismo ed in quali alimenti è contenuto.
ll calcio è un importante minerale che interviene nei processi di coagulazione, nella conduzione nervosa e nella contrazione muscolare ed è inoltre utilizzato dall’organismo per la formazione dei denti e dello scheletro e per il mantenimento della massa minerale dell’osso.
La sua assimilazione è molto importante per prevenire l'osteoporosi, specialmente per le donne.


Spesso però le fonti animali di calcio apportano anche quantità importanti di grassi saturi, con aumento oltre che del peso, di malattie cardiovascolari. Anche se in minore quantità il calcio è presente anche nei cibi vegetali,  quindi non va trascurata questa fonte. La quantità varia molto, per questo è importante fare attenzione ad assumere tutti i giorni cibi che costituiscono buone fonti di calcio vegetale.
Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi ad aumentare l’assunzione di cibi ricchi di calcio: potete già cominciare a colazione, utilizzando i cereali o il latte di riso o di soia arricchiti con calcio.


Oppure per la colazione ma anche durante i pasti o come snack potete utilizzare la frutta secca, soprattutto le mandorle e di semi di sesamo: sgranocchiati, uniti a minestre o insalate e infine spalmati sul pane come crema di mandorle o il tahin di sesamo, assumete inoltre, regolarmente a pasto legumi, che sono ricchi di calcio, soprattutto i fagioli di soia o i suoi prodotti  come tofu, tempeh, analoghi della carne a base di soia.
Ricordatevi che anche la verdura a foglia verde, lattuga, bietola, rucola, indivia e quella della famiglia del cavolo contiene, anche se in piccole quantità, il calcio: utilizzate regolarmente questa verdura, anche la frutta seccata, soprattutto i fichi, possono aiutarti a soddisfare il vostro fabbisogno giornaliero di calcio.


Gli alimenti che contengono calcio aiutano a mantenere la massa ossea durante il ciclo vitale, ma è a tutt’oggi controverso se questo si traduca realmente in una migliore salute dell’osso e in una riduzione del rischio di osteoporosi, il consumo di cibi ricchi di calcio durante l’infanzia e l’adolescenza è tradizionalmente ritenuto indispensabile per lo sviluppo dello scheletro e dei denti, ma da studi recenti sembra che il parametro di maggior importanza per l’osso sia l’esercizio fisico.
Perché il metabolismo del calcio si svolga correttamente è inoltre necessario che l’organismo disponga di quantità adeguate di vitamina D. Questa vitamina è scarsa in tutti i tipi di dieta, a meno di non mangiare cibi fortificati, comunque, l’organismo è in grado di produrre vitamina D quando la pelle è esposta al sole, alla nostra latitudine è sufficiente l’esposizione di volto e le mani, per 20-30 minuti per 2-3 volte alla settimana.



Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.


Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.

1 commento:

  1. Grazie per queste preziose informazioni. È importante conoscere le fonti di calcio alternative, specie per chi è allergico alle proteine del latte come me

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima