Inserisci Menù

sabato 16 giugno 2012

I cibi che favoriscono l’abbronzatura


Chi d’estate ama dedicarsi a lunghi bagni di sole e sfoggiare una pelle bella ambrata, può trovare preziosi alleati anche a tavola, mangiando alcuni cibi che per le loro proprietà sono in grado di influire sul colorito della nostra pelle.
Una dieta mirata può migliorare la nostra abbronzatura, proteggerci meglio nell'esposizione al sole, aiutare la nostra pelle ad ottenere un colorito dorato più velocemente e prevenire scottature.

La melanina da sola, infatti,  non è sufficiente.

Un’abbronzatura invidiabile si ottiene, oltre che con una corretta esposizione al sole, grazie anche ad una alimentazione ricca di betacarotene, elemento che viene assimilato dall'intestino anche sotto forma di vitamina A, la principale responsabile dell'aumento della produzione di melanina necessaria per ottenere la tanto ambita tintarella.
Le carote, le albicocche e gli spinaci sono gli alimenti più indicati per favorire l'abbronzatura ma anche la lattuga, i meloni, i peperoni, i pomodori, le fragole e le ciliegie.


Quindi, largo a frutta e verdura dalla forte colorazione gialla, rossa o verde, che oltre ad essere ricchi di carotenoidi, sono composti in gran percentuale da acqua che assicura idratazione e sono ricchi di vitamine (A, B, C, E) e minerali (zinco, selenio) con proprietà utili alla pelle e con potere antiossidante.
Per quanto riguarda le quantità, non è necessario abusare di tali alimenti, per ottenere gli effetti desiderati ne bastano soltanto tra i 100 e i 200 grammi al giorno.

Il betacarotene, contrariamente a quanto pensano in molti, non ha nulla a che fare con la melanina, ovvero quella sostanza che ha il compito di proteggerci dalle radiazioni ultraviolette e che viene prodotta dall’organismo a seguito dell’esposizione al sole, consentendo quindi alla pelle di assumere il classico colore bruno. Ne deriva quindi che il colore scuro derivante dalla produzione di melatonina che segue l’esposizione al sole unito all’azione dei cibi ricchi di betacarotene consente di ottenere un’abbronzatura impeccabile e più duratura.

Per prevenire eritemi e possibili irritazioni e prolungare l’abbronzatura, è consigliabile assumere anche alimenti ricchi di Omega3 ed Omega6 come latte, pesce azzurro, noci, soia, ribes.
Ricordo inoltre di non esporsi al sole eccessivamente e limitare l’esposizione quando l’indice UV è massimo, ossia dalle 12.00 alle 15.00, bere almeno due litri di acqua al giorno e usare con regolarità creme ad alto fattore di protezione, da scalare gradualmente.
Adesso non mi resta che augurarvi buona tintarella!


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su studiodavidebianchini@gmail.com  o al 3496188000.


1 commento:

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima