Inserisci Menù

venerdì 15 giugno 2012

Anoressia: si può intervenire anche con i rimedi naturali?

Oggi parliamo dei disturbi alimentari che spesso colpiscono i giovani, specie gli adolescenti, e dei rimedi giusti, anche naturali, per poter arginare o risolvere casi del genere.

L'anoressia, ad esempio, è uno dei più diffusi; basta fare una semplice ricerca online per vedere che ci sono addirittura molti blog a favore, il che è molto allarmante perchè significa che si sta creando una vera e propria cultura di questo "modo" di mangiare, o meglio di "non mangiare".

L’anoressia generalmente è dovuta ad un disordine di tipo alimentare che colpisce sia donne che uomini, in media si manifesta nell’età adolescenziale attraverso la perdita dell’appetito o con altri disturbi dell'alimentazione.


Anche se l’anoressia nervosa colpisce principalmente le persone di sesso maschile, uno studio ha dimostrato che una percentuale delle ragazze che frequentano la scuola o l’università sono affette da questo male, i segni di anoressia non sono visibili da subito, ma si completano nel tempo attraverso la perdita graduale di peso e il risultato della malattia si vede quando dona alla persona un aspetto denutrito, e tutto ciò contribuisce molto a indebolire il sistema immunitario.

Sono molte le cause che possono portare all’anoressia e possono essere di ordine psicologico, nel caso in cui il soggetto abbia subito abusi, soffra di depressione o ansia, abbia carenza di affetti, perda spesso il controllo, soffra di carenze affettive o sociali.

Si è scoperto da poco che pare possa essere genetica, oppure causata dall’ambiente familiare, dall’ irregolarità dei pasti, dalla sensazione di fallimento, dalla perdita di persone care, oppure solo dalla voglia di perdere peso.


Se l’anoressia è di ordine psicologico è molto più difficile da curare e necessita della comprensione e della solidarietà delle persone care.
In casi di anoressia, io di solito consiglio sempre di rivolgersi ad uno psicologo che possa essere di supporto al superamento del problema.

I nostri amici di BenessereDacondividere  ci consigliano anche dei rimedi naturali, che possono essere utili a far ritornare l’appetito.

Vediamoli insieme: 
- mangiare circa due o tre arance fresche al giorno, sempre una durante la colazione;
- preparare una pentola in cui immergere in acqua 2-3 chiodi di garofano, scaldatela un po’ e poi riempite una tazza in cui spremete mezzo limone, consumate la bevanda due volte al giorno per sette giorni;

-le mele sono perfette contro l’anoressia, poiché aiutano la digestione e stimolano il flusso della pepsina, un enzima dello stomaco;
- un altro alimento che ha effetto simile sullo stomaco è l’aglio, che oltre a migliorare i flussi intestinali aiuta anche l’appetito: la zuppa d’aglio è la più indicata basterà solamente fare bollire tre quattro spicchi dentro l’acqua e poi bere la zuppa;
- infine lo zenzero aiuta a far tornare l’appetito, suggeriamo di miscelarne 5 grammi con le spezie e il sale.


Ci sono anche alcune erbe che stimolano l’appetito: camomilla, biancospino, genziana, assenzio, mirra, luppolo, salvia, timo, lavanda, dragoncello, millefoglie, centaurea.

Ovviamente recuperare l’appetito di chi ha subito traumi psicologici non è facile, anche perché il soggetto potrebbe rifiutarsi di ingerire determinate sostanze, è utile non far pesare alla persone certe scelte, ma riempirle d’amore anche per aiutarle ad uscire dalla crisi, come vi abbiamo consigliato, certi tipi di frutta, se assorbiti più volte al giorno, aiutano a migliorare la situazione.

E’ da considerare anche che molte ragazze diventano anoressiche perché subiscono il fascino delle modelle e di alcune ragazze che vedono in tv e non riescono ad accettarsi per quello che sono, è importante fare leva sul loro aspetto perché si sentano apprezzate ed anche cercare di screditare certi stereotipi imposti di donna magra e bella, tant’è vero che ultimamente sta andando di moda proprio la donna curvy!


Non è un caso che anche Franca Sozzani, direttore di Vogue Italiail giornale per antonomasia che si occupa e promuove l'estetica, il visuale e il bello, ha deciso di utilizzare la sua autorità e il suo bacino di utenza sul web per combattere l'anoressia e raccogliere le firme con l'obiettivo finale di far chiudere questi siti pro-anoressia. 
Per partecipare alla petizione potete cliccare qui: http://www.vogue.it/magazine/petizione-contro-i-siti-pro-anoressia.

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Dieta e Nutrizione Dr. Bianchini” ed al nostro profilo "DrBianchiniD" su Twitter.

Se vuoi ricevere una consulenza nutrizionale personalizzata contattaci su info@dietabianchini.com  o al 3496188000.

A presto.
D.B.

2 commenti:

  1. condivido pienamente questo post,si dovrebbe fare piu' informazione a riguardo mentre i media non fanno altro che trasmettere immagini di donne perfette grazie anche all'aiuto del photoshop, che gli studi e informazioni date da medici o da campagne di sensibilizzazione vengono presi in secondo piano...nuova follower e ottimo blog :)

    RispondiElimina
  2. Grazie! Hai perfettamente ragione ed il nostro obiettivo è proprio quello di diffondere la cultura della sana e corretta alimentazione! Continua a seguirci!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento. La risponderemo quanto prima