Inserisci Menù

lunedì 28 maggio 2012

La dieta Dukan: perchè tanto rumore?

Perdere tanti chili in poco tempo è davvero possibile?


Questa dieta, come tante altre, promuove la riduzione radicale dei carboidrati nell'alimentazione giornaliera a favore delle proteine.

Tutto già visto, direte voi, ma la differenza sta nel fatto che ci si articola in 4 diverse fasi di applicazione:
1 - Una fase di ATTACCO breve e folgorante, dai risultati immediati. Durante questa fase la dieta è composta da 72 alimenti a base di proteine pure.


2 - Una fase di CROCIERA che porta direttamente al Giusto Peso. Durante questa fase, la dieta prevede l'alternanza di giornate di Pure Proteine alimentari (dette "giornate PP") e giornate di Proteine accompagnate dalle 28 Verdure raccomandate (dette "giornate PV").

3 - Una fase di CONSOLIDAMENTO da 10 giorni per chilo perso che segna un primo ritorno verso un'alimentazione equilibrata. Una libertà controllata il cui obiettivo è far consolidare questo peso recentemente conquistato e ancora vulnerabile. Questa fase vede il ritorno progressivo di alimenti di piacere con i due pasti di gala.
4 - Una fase di STABILIZZAZIONE definitiva basata su 3 regole semplici, concrete, poco fastidiose ma non negoziabili. Questa fase è la parte più facile, ma allo stesso tempo la più indispensabile del nostro metodo per dimagrire perché il 95% delle persone che seguono una dieta recupera poi il peso perduto.(Fonte: http://www.dietadukan.it/il-coaching-dukan/il-metodo-dukan)


venerdì 25 maggio 2012

Le 5 regole d'oro per correre in maniera sana e dimagrire!


Martedi scorso vi ho parlato della corretta alimentazione per chi pratica sport.
Oggi, voglio parlarvi di come praticare in maniera corretta attività fisica individuale.
La pratica di una qualsiasi attività fisica contribuisce a farci sentire meglio e ci fa vivere più a lungo, attenuando stress e ansia.
Non ve la sentite di iscrivervi o continuare in palestra perchè comincia a fare troppo caldo? Beh, ecco allora una soluzione.
L’attività sportiva meno costosa e di più facile accesso è la corsa.



martedì 22 maggio 2012

L’alimentazione per sportivi… e non.


Sei o non sei uno sportivo?


Quanti di noi praticano attività fisica? non pochi fortunatamente, ma possiamo definirci sportivi? 
In realtà non esiste un classificazione precisa, ma dal punto di vista nutrizionale c’è sicuramente differenza tra chi è normalmente attivo, cammina durante la giornata, va in palestra 2/3 volte a settimana e chi invece pratica attività agonistica o amatoriale di medio/alto livello, con allenamenti giornalieri ad alta intensità.
Nel secondo caso il dispendio di energie può diventare anche importante.
Seguo atleti amatoriali che con un solo allenamento al giorno arrivano a consumare anche 5000 calorie giornaliere. In questi casi il consiglio principale è di non saltare mai i pasti e farne almeno 5/6 al giorno.
Per chi invece si approccia al fitness per mantenersi attivo e sentirsi bene, i benefici sono tanti: miglioramento della circolazione sanguigna e della potenza cardiovascolare, aumento del tono muscolare e di conseguenza del metabolismo basale, ma l’aumento del dispendio energetico totale non è così elevato, quindi attenzione a non esagerare con le calorie, altrimenti oltre al tono muscolare, aumenterà anche la massa grassa!



venerdì 18 maggio 2012

Come curare naturalmente il diabete


Sapevate che il diabete è una delle malattie più diffuse in Occidente? In Europa, i dati registrati di persone affette da questa malattia sono sempre più allarmanti, soprattutto per la maggior diffusione di quello alimentare, detto diabete mellito.
Spesso la presenza del diabete legato ad una scorretta alimentazione!
Oggi parliamo di diabete, in particolare quello di tipo 2 o meglio conosciuto come diabete mellito.



venerdì 11 maggio 2012

Le insalate di primavera


L'estate si avvicina ed anche la prova bikini.
Molti hanno iniziato una dieta seguita, altri una dieta fai da te.
Così questa settimana,  vi proponiamo la ricetta di una gustosa insalata esotica: valeriana esotica con mango, banana e pompelmo da gustare a lavoro, in riva al mare o in una delle vostre scampagnate primaverili.

Ingredienti   (porzioni per una persona, se per 2 etc. raddoppiate la dose..)                                
  1. 280 e 300 grammi di insalata valeriana ( 150 kcal )
  2. ¼ o 1/2 mango ( da 60 a 110 kcal )
  3. 30 grammi di chips di banana ( 80 kcal )
  4. ½ pompelmo spremuto
  5. Olio crudo ( 20 / 30 kcal )

martedì 8 maggio 2012

Obesità infantile: qual è l'età giusta per iniziare una dieta?


Siamo tutti ancora scioccati dalla misura restrittiva che ha visto sottratti ed affidati agli assistenti sociali i 3 figli obesi ad una famiglia scozzese, dopo tre anni di tentativi e terapie che avevano dimostrato che il problema nasceva proprio in famiglia.

Cosa accadrebbe se una tale legge fosse applicata in Italia? quante famiglie ne sarebbero interessate?

L'obesità infantile è in preoccupante aumento in tutto il mondo, negli ultimi 20 anni il numero di bambini obesi si è duplicato, in particolare nei paesi occidentali e l'Italia non fa eccezione.

Da un’indagine promossa dal Ministero della Salute nel 2010, emerge che nel nostro paese sono oltre un milione i bambini in sovrappeso e 400 mila gli obesi, rispettivamente il 22,9% e l’11,1% di tutti i bimbi tra gli 8 e i 9 anni. 


venerdì 4 maggio 2012

La culotte de cheval: cos'è e come si elimina?



Oggi ci occupiamo di un fastidioso inestetismo di cui soffrono molte donne: la culotte de cheval o meglio conosciuta come cellulite!
Per culotte de cheval si intendono quei cuscinetti di grasso adiposo che si trovano tra coscia e gluteo, che allargano la figura, sformando la silhouette creando quel fastidioso anestesismo a forma di buccia d'arancia, che affligge molte donne, star e vip comprese. 





mercoledì 2 maggio 2012

Come perdere gli ultimi chili?


In questo post voglio darvi dei consigli su come perdere gli ultimi chili, si proprio quelli che a tutti sembrano impossibili!
Pensate sia possibile perderli con la stessa dieta che ve ne ha fatti perdere tanti? probabilmente già conoscete la risposta! 
Molti addirittura mangiano ancora meno della fase dimagrante precedente vedendo che il dimagrimento si è fermato, ma così non fanno altro che accentuare questa stasi. 



Se durante un dimagrimento il nostro corpo non ha più a disposizione grandi riserve di grasso, tende a ridurre i consumi energetici per far sì che queste riserve non si esauriscono. 

Cosa fare allora?